Il crash di Facebook scatena l’ironia del web

Nella notte (in Italia) il social network è stato fuori uso per circa un paio d’ore e gli utenti, dagli Stati Uniti, al Canada, alla Nuova Zelanda, all’Europa, hanno raccontato di non riuscire ad effettuare il log-in o proprio a connettersi.

Su Twitter, in molti hanno lamentano il disservizio, scrivendo che si sono visti apparire la frase “sorry, something went wrong. We’re working on getting this fixed as soon as we can”, (ci scusiamo per il disservizio momentaneo, stiamo facendo di tutto per ripristinarlo il prima possibile).Da Facebook hanno fatto sapere che si è trattato di un problema interno, allontanando così le ipotesi di un possibile attacco da parte di Anonymous o di qualche altro gruppo hacker. Il servizio di foto-sharing Instagram, ha invece continuato a funzionare regolarmente.

Sul web però si sono scatenati i commenti ironici sull’accaduto e alcuni, in Brasile hanno pensato che la presidente Dilma Rousseff avesse bloccato il social network per mettere a tacere le proteste contro l’aumento dei prezzi dei trasporti pubblici, le spese del governo per l’organizzazione della Confederations Cup e i Mondiali di calcio del 2014: #Foi_a_Dilma (“E’ stata Dilma”) è diventato trending worlwide su Twitter. L’ultimo grande crash di Fb risale al settembre 2010, quando rimase fuori uso per oltre due ore e mezzo. 19 giu. (TmNews)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Sky e Wavemaker in coro dal Wired Next Fest: data scientist e content manager cercansi

Il dibattito sulla crisi delle news ha bisogno di fare i conti con la realtà dei fatti

Fnsi-Uspi, primo contratto per i periodici locali. C’è anche il redattore web