News Corp: ristrutturazioni per Wsj e Dow Jones

Tre giorni prima della separazione di News Corp in due divisioni editoriale e entertainment Il Wall Street Journal e l’agenzia finanziaria Dow Jones entrano in una fase di “ristrutturazione limitata” che provocherà la creazione di nuove posizioni e l’eliminazione di altre attraverso un piano di esodi agevolati dei dipendenti. Lo annuncia un memo interno all’azienda ottenuto da Politico. “L’idea dell’integrazione è sempre stata quella di eliminare duplicati e dislocare al meglio le nostre risorse in aree la cui copertura può avere il maggiore impatto”, ha scritto Gerad Baker, direttore esecutivo di Dow Jones e direttore operativo del Wall Street Journal. Il memo arriva due settimane dopo le indiscrezioni di Talking Biz News secondo cui ad “alcuni reporter” di Wall Stret Journal e Dow Jones sono stati offerti pacchetti di buonuscita e che l’azienda potrebbe ricorrere ai licenziamenti se la quota desiderata di esodi non sarà raggiunta. (ANSA, 25 giugno 2013).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Confindustria Radio Tv: tagli a informazione non portano benifici; costruire nuovo modello business e riconosciuto copyright 

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione