Lilli rimane, Geppi lascia e Beppe Caschetto strizza l’occhio a Mediaset

Urbano Cairo ha deciso di avocare a sé ogni decisione di spesa a La7 e taglia dove può scoprendo cifre da lasciare allibiti (solo di taxi in un anno 500mila euro!). I grandi costi sono però sui palinsesti ed è lì che il nuovo proprietario della rete sta intervenendo con decisione. A farne le spese i conduttori con programmi considerati troppo costosi per l’audience prodotta. Le prime vittime sono Geppi Cucciari e le sorelle Cristina e Benedetta Parodi, i cui contratti non sono stati rinnovati.
Nel palinsesto di ottobre che verrà presentato nella seconda settimana di luglio, spiccano i nomi – oltre a Mentana e Crozza – di Lilli Gruber e Tiziana Panella. La Gruber, oltre all’appuntamento quotidiano con ‘8 e mezzo’, avrà anche una trasmissione di prima serata di taglio giornalistico. Così come in prime time debutterà Tiziana Panella che continuerà con il suo ‘Coffee Break’ quotidiano al mattino.
Confermato anche Luca Telese con il suo ‘In onda’ (anche se a Canale 5 lo vedrebbero bene alla conduzione di ‘Matrix’) dove potrebbe arrivare David Parenzo, contrattualizzato da La7 e attualmente imprestato a Raitre per ‘La guerra dei mondi’.
Ancora incerto il futuro di due personaggi della scuderia di Beppe Caschetto, il ras degli agenti, che di fronte ai tagli di Cairo ha aperto trattative con Mediaset, dove Mauro Crippa sta organizzando il settore informativo per fare la guerra a La7 (vedi pag. 66). Ci sarebbero offerte per Myrta Merlino per Retequattro e per Corrado Formigli per Italia 1. Merlino a Retequattro potrebbe trovare un ambiente adatto al suo fare informazione economica e politica popolare, più difficile immaginare il puntuto Formigli e il suo ‘Piazzapulita’ in una rete che fa pur sempre parte dell’impero Berlusconi.

L’articolo è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 440 – Giugno/Luglio 2013

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale

Fatti del mese – Pagina 13 corretta

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’