Huawei, un colosso ancora da scoprire

Passeggiando per le vie di Milano e di Roma si vedono passare autobus tappezzati con l’immagine di uno smartphone gigante e una scritta che dice ‘Essere grandi ha un prezzo’. Sotto, in piccolo, un logo ancora poco conosciuto tra la massa dei consumatori, ma ben noto tra gli operatori delle telecomunicazioni.
Huawei – è di questo che stiamo parlando – è infatti un colosso mondiale delle tlc, presente in cento Paesi e con un fatturato di oltre 35 miliardi di dollari nel 2012 (2,47 miliardi il profitto netto, il 32% in più rispetto all’anno precedente) e con una previsione di crescita del 10% all’anno in media nei prossimi cinque anni, secondo l’ultimo rapporto annuale reso noto in aprile. Fondata nel 1987, con sede a Shenzhen, in Cina, Huawei produce apparati per network e carrier telefonici, servizi di rete per aziende e organizzazioni, smartphone, tablet e altri apparecchi per il mondo consumer (in particolare è il primo produttore mondiale di chiavette usb). Fino a poco tempo fa questi device venivano forniti direttamente alle compagnie telefoniche che li distribuivano con il loro marchio.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 440 – Giugno/Luglio 2013

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’ è in edicola con ‘Prima Comunicazione’. La guida festeggia 30 anni e lancia il progetto W l’Italia

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale