Notizie di agenzia, Televisione

01 luglio 2013 | 10:38

Rivoluzione Cairo a La7: via Cucciari e Parodi, rischia Lerner

Fonte: Ansa

Dopo la presentazione dei palinsesti Rai il 24 e 25 giugno, tocca a Mediaset e La7 svelare le carte per il prossimo autunno. A Cologno Monzese i giochi sono ormai fatti in vista della presentazione del 2 luglio, mentre nella rete di Urbano Cairo sono ore di frenetiche trattative per mettere tutto a punto entro il 9 luglio. Nelle ultime settimane il nuovo patron è spesso a Roma, accanto all’ad Marco Ghigliani e al direttore Paolo Ruffini, per definire i dettagli. I big della prima serata vanno tutti verso la conferma ed anche i timori per forti tagli nei contratti con le società di produzione sembrano al momento fugati. Qualcuno però è destinato a rimanere a casa. Geppi Cucciari, che non ha brillato con il suo G’Day, ha già spiegato che resterà per un po’ lontana dal piccolo schermo per accasarsi forse a Mediaset o Rai in primavera.

Gad Lerner

Gad Lerner (foto: Olycom)

Dopo Cristina Parodi è destinata a fare le valigie anche la sorella Benedetta: troppo costoso e poco redditizio il suo programma di cucina, sopratutto nella strategica fascia preserale. In bilico é anche Gad Lerner che Cairo non vorrebbe lasciar andare, ma che appare di difficile collocazione. Con il giornalista si discute di una prima serata, ma risultati come quelli de L’Infedele l’anno scorso non sarebbero compatibili con gli standard richiesti dalla nuova gestione, e per questo si cerca un deciso cambio di rotta. Chi è in rampa di lancio è Tiziana Panella che manterrà il suo Coffee Break mattutino e potrebbe trovare altro spazio, forse anche in prime time. Si allunga al sabato Otto e mezzo di Lilli Gruber, che occuperà per sei giorni su sette l’access prime time e non è escluso che in caso di notizie di rilievo faccia sua anche la prima serata del sabato. Vicini al rinnovo anche i contratti con la Zero Studios di Michele Santoro per Servizio Pubblico e con Magnolia per Piazzapulita di Corrado Formigli. Via libera anche a Maurizio Crozza per la serata del venerdì. Chi non ci sarà sono i conduttori di In Onda, Nicola Porro, passato in Rai, e Luca Telese, che sbarca a Mediaset. L’ufficialità non c’é ancora ma pare proprio che il giornalista andrà a rafforzare la squadra di Mario Giordano, che da qualche settimana ha in mano le redini dei programmi di approfondimento del Biscione. Non è escluso che ci sia qualche sorpresa il 2 luglio per i palinsesti: l’intenzione, a Cologno Monzese, è di non chiudere la produzione in estate ed è possibile che sulla rete ammiraglia arrivi da subito qualche novità sul fronte dell’intrattenimento. D’altronde la stagione calda sta diventando sempre più (e lo dimostra la programmazione Rai) momento ideale per le sperimentazioni dei programmi: eventuali flop hanno un impatto molto meno pesante sulle entrate pubblicitarie.(ANSA, 29 giugno 2013).

 

In homepage: Cairo Urbano (foto Olycom)