Televisione

01 luglio 2013 | 15:21

Porro su Rai2 con ‘Virus’: no a scontri in tv ma contagio idee

Nicola Porro approda a Rai2, dove riporterà l’informazione in prima serata con il programma “Virus, il contagio delle idee”, in onda ogni mercoledì dal 3 luglio, con ospiti nella prima puntata Mario Monti e Guglielmo Epifani. Si parte con 6 puntate estive fino al 7 agosto con l’obiettivo di raggiungere l’ascolto medio della rete, circa il 7 e mezzo %, per poi riprendere il 28 agosto per tutta la prossima stagione.

“Volevamo ricominciare a produrre cose nuove e ridare a Rai 2 un ruolo più completo per quanto riguarda l’informazione, che sulla rete mancava da alcuni anni. E questa è la scommessa più importante” ha affermato il direttore di Rai2 Angelo Teodoli.
L’obiettivo di Porro è di fare un programma sull’attualità con un taglio originale: “Nei talk show di solito c’è la contrapposizione, noi non vogliamo in studio due ultrà che non comunicano, ma puntiamo a tirar fuori delle idee, perché le idee sono fatte per contagiarsi” ha spiegato il conduttore.

“Virus” conterrà un talk con 4 ospiti in studio, un’inchiesta di approfondimento (la prima sarà sul mondo di Grillo), e un’intervista a un personaggio, il primo sarà Marco Tronchetti Provera. “Non faremo un programma di serie B rispetto a quelli di successo, ma il format lo stiamo inventando, ci vuole la curiosità di capire se si può puntare su qualcosa di diverso”.

Sulla presunta rivalità con Michele Santoro, che per anni è stato il protagonista dell’informazione in prima serata su Rai2, Porro ha affermato: “Santoro è una roba a sé, è talmente un’altra cosa che è impossibile un paragone con lui. E’ un grandissimo conduttore. Il problema forse me lo sarei posto se fossimo andati contro di lui il giovedì sera, ma non sarà così”. Sul suo divorzio da La7 il giornalista ha spiegato: “Il mio contratto finiva il 30 giugno, avevo chiesto alcuni giorni di liberatoria all’editore per lo spot di Virus ma non mi sono stati dati, quindi abbiamo chiuso il contratto una settimana prima della scadenza”. E sul coconduttore di “In onda”, Luca Telese, che dopo La7 approderà a Mediaset con “Matrix”, ha detto: “Siccome la conduzione a 2 immagino non sia una priorità dell’editore de La7, ha fatto bene Telese a stare sul mercato”.