Donne e comunicazione: lo spot antiviolenza di Giulia

L’informazione consapevole comincia da chi la fa, dai giornalisti. Se nel raccontare un femminicidio si insinua che ‘la donna se l’è cercata’, se si parla di ‘delitto passionale’, le si fa violenza un’altra volta. Le parole non sono neutre. Lo ricordano le giornaliste dell’associazione Giulia, che con questo spot antiviolenza vogliono sensibilizzare sul rapporto tra donne e comunicazione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Video correlati

A cosa serve studiare le lingue? Anche a tirarti fuori da una grotta per avere la vita in salvo

Il Papa sceglie Ruffini come prefetto del Dicastero per la Comunicazione

Cinque cose da sapere su Wimbledon