Mercato

04 luglio 2013 | 10:37

Expedia punta sugli albergatori milanesi in vista di Expo

Expedia, società di viaggi online, al Whr Destination Tour di Milano ha presentato alcuni dati sul boom delle prenotazioni nella città meneghina, proponendo agli albergatori di entrar a far parte del gruppo Expedia.

Come scrive una nota stampa, la presenza a Milano di Expedia, leader mondiale dei viaggi online, vuole porre l’accento sull’importanza che il Gruppo Expedia dà alla destinazione meneghina che, dall’Expo 2015 al business travel, dagli shopping tour al turismo medico, dalle fiere agli eventi da stadio, è al centro di flussi turistici diversi dal resto d’Italia e che quindi richiedono un approccio su misura, soprattutto nella gestione del revenue alberghiero.

“Milano è una metropoli internazionale, servita da tre aeroporti. L’opportunità principale offerta dal Gruppo Expedia agli albergatoti milanesi è rappresentata da un canale di vendita collaudato e di successo, che dà loro un’ulteriore vetrina di visibilità nei confronti della clientela straniera”, ha aggiunto Laura Valerio.  “Ed è grazie a un uso più consapevole, ad esempio, della tariffa pacchetto e delle tariffe opache, che tale margine di crescita può diventare ancora più grande”.

Milano ha registrato un tasso di crescita, nel primo trimestre del 2013 – in rapporto allo stesso periodo del 2012 – vicino al 10% per quel che riguarda le prenotazioni alberghiere.
Le aree della città che guidano questa crescita sono l’area Nord – grazie ad un’azione mirata e a un progetto promozionale diversificato, pensato intorno a logiche di prezzo legate al minimum stay – oltre alle classiche zone turistiche come quella adiacente al Duomo e Porta Romana, al nuovo polo fieristico di Fiera Milano City e alla zona, un tempo solo universitaria e adesso molto cara ai designer di tutto il mondo, di Città Studi.

“Expedia è fondamentale e necessaria per avere maggiore visibilità a livello internazionale, soprattutto per strutture che, come la nostra, hanno l’esigenza di incentivare le vendite anche al di fuori dei periodi fieristici e degli eventi”, ha dichiarato Davide Colombo, Direttore Generale presso l’Hotel Manin di Milano. “Ed è anche per questo motivo che collaboriamo con il Gruppo Expedia da più di 15 anni”.

Per quel che riguarda invece le prenotazioni dei pacchetti volo+hotel, è la zona del Duomo a registrare un notevole balzo in avanti (+67%). E sono soprattutto le strutture alberghiere a 5 stelle (+19%) e a 4 stelle (+16%) a riscuotere maggiore successo.
Per quel che riguarda invece la classifica dei Paesi che prenotano maggiormente la destinazione Milano, sul podio della Top10, oltre all’Italia, gli Stati Uniti e la Gran Bretagna. Di questa speciale classifica fanno parte anche Danimarca e Giappone, oltre alla Gran Bretagna tra i primi dieci Paesi per crescita nel numero di prenotazioni rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente1. La durata media dei soggiorni si è stabilizzata intorno ai 2,3 giorni.
E sono proprio gli eventi made in Milan, come la Settimana della Moda e il Salone del Mobile, a far registrare trend di crescita particolarmente interessanti, rappresentando un’enorme opportunità per gli albergatori ma anche per l’economia stessa della città.