Brunetta presenta un esposto all’Agcom contro Ballarò

(ANSA) Il presidente dei deputati del Pdl, Renato Brunetta, ha presentato un esposto all’Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) per denunciare la violazione dei principi del pluralismo dell’informazione, della par condicio e delle norme deontologiche proprie del giornalismo, nella trasmissione “Ballarò”, condotta da Giovanni Floris e in onda su Rai3, e per chiedere alla stessa Autorità di intervenire per porre fine alle palesi violazioni segnalate. “Non c’é una democrazia sana – scrive Brunetta – se non c’é pluralismo dell’informazione, sia nella carta stampata sia nel sistema radiotelevisivo. Indipendenza, obiettività e completezza sono principi fondamentali ai quali deve ispirarsi l’informazione, in particolare quella diffusa attraverso i canali del servizio pubblico radiotelevisivo. Il pluralismo – continua l’ex ministro – può essere garantito soltanto attraverso l’adeguato equilibrio politico dei contenuti delle emittenti televisive del servizio pubblico”. “E’ bene evidenziare – scrive infine Brunetta – che buona parte delle trasmissioni si è sviluppata sotto il vincolo delle regole televisive della campagna elettorale ed è eclatante la sproporzione e la palese violazione della par condicio che determina un evidente privilegio dato alla sinistra, con un apprezzabile 62 per cento a favore contro il 38 per cento lasciato al centrodestra”. (ANSA, 4 luglio 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi