Mercato, New media, Notizie di agenzia

04 luglio 2013 | 15:02

Ebay: il futuro del commercio è il multicanale

Fonte: Agi

(Agi) Il futuro del commercio e’ sempre piu’ 3.0, all’insegna del ‘total retail’, un mix tra negozi tradizionali, vendita on line e mobile, con l’eCommerce destinato ad essere un antidoto alla crisi per clienti e imprese. Ma se i primi si dimostrano tutto sommato ‘maturi’ per seguire l’evoluzione, a fare fatica sono soprattutto le imprese, tanto che al momento registra una domanda superiore all’offerta, che viene soddisfatta all’estero, e una domanda dall’estero non soddisfatta (ad eccezione della moda). Sono questi alcuni degli spunti emersi dalla ricerca ‘Il Futuro del Commercio’, realizzata per eBay dal Consorzio NetComm, Human Highway e dal Politecnico di Milano.
Secondo quanto reso noto da Roberto Liscia di Netcomm, in Europa mediamente il 10% delle imprese vendono on line, contro il 4% italiano che equivarrebbe a 40-50mila imprese. Si tratta di un “ritardo importante”, in parte riflesso da quello degli italiani che comprano on line (35% contro la media europea del 45%) che pero’ ha avviato una tendenza alla crescita proprio negli ultimi 12 mesi con un aumento di 4,5 milioni. Il 9% dei clienti utilizza smartphone per fare acquisti on line: il valore delle vendite generate da smartphone e’ di 420 milioni di euro, con un’impennata rispetto al 2012 del 165%.
Nel dettaglio di Ebay, un acquisto su tre e’ generato dal mobile, il 20% degli acquisti. Un utilizzo molto diffuso di Internet resta anche l’infocommerce, vale a dire la raccolta di informazione on line per poi concludere l’acquisto in un punto vendita ‘reale’, ma il mobile offre un duplice vataggio anache sotto questo aspetto: l’infomobile, infatti, vale a dire l’accesso alle informazioni da smartphone o tablet, permette di sfruttare qualsiasi momento della giornata, mentre il mobile commerce permette di usefruire delle offerte istantanee (caso tipico di Ebay) anche se non si hanno postazioni fisse e connessioni a disposizione.
“L’on line – ha spiegato Giacomo Fusina di Human Highway – e’ in grado di offrire piu’ liberta’ e quindi consente scelte piu’ consapevoli. Magari non necessariamente piu’ economiche, ma complete in termini di servizi. Bisogna pero’ acquisire informazione senza esagerare, altrimenti si perde il beneficio e si fa confusione”.
Il messaggio che Ebay manda alle aziende e’ quello della multicanalita’ e del reperimento dei nuovi clienti attraverso il mobile e gli smartphone: “Si tratta di investimenti che le aziende devono fare per essere pronte – ha sottolineato Fantasia – anche perche’ essere presenti su una piattaforma e avere un proprio sito non e’ in contraddizione. Essere su un market place, infatti, incrementa le vendite e rende piu’ visibile il sito istituzionale”.  4 luglio (Agi)