New media, Notizie di agenzia

09 luglio 2013 | 17:18

Bolaffi si aggiudica il primo computer di Jobs per 390 mila dollari

Fonte: Ansa

(ANSA) Bolaffi ha acquistato per 390 mila dollari il raro Apple 1s, il primo computer targato Steve Jobs e Steve Wozniak realizzato nel 1976 e messo all’asta da Christiés a New York. Lo rende noto la casa torinese, che ha condotto l’acquisto coinvolgendo un ‘club deal’ selezionato di privati. Realizzato nel famoso garage di Jobs, all’epoca costava 666 dollari. “L’Apple 1s rappresenta l’inizio di una storia affascinante – sottolinea Giulio Filippo Bolaffi, amministratore delegato del Gruppo Bolaffi – che ha portato la Apple a essere l’azienda che oggi tutti conosciamo. La Bolaffi entra in questo nuovo mercato di memorabilia dalla porta principale, sebbene con qualche anno di ritardo rispetto ai pionieri di questo settore”. “Questo computer – aggiunge – è l’icona del ‘vintage tecnologico’, un collezionismo che oggi inizia a decollare e che prima o poi sarà’ popolare e visibile nelle case di molti appassionati, come negli anni Ottanta e Novanta furono i jukebox. Sicuramente c’è spazio per una interessante rivalutazione dell’oggetto, soprattutto dato il suo appeal a livello mondiale”. “Un pezzo da novanta come l’Apple 1s – spiega ancora Bolaffi – nell’ottica della diversificazione del portfolio di un singolo investitore rappresenterebbe una posizione molto rischiosa. Invece la possibilità di possederne una parte, gli permette con minor rischio di partecipare all’acquisto di quell’oggetto e al contempo di poterne godere il possesso. La Bolaffi da tanti anni ha promosso questa filosofia”. (ANSA, 9 luglio 2013).