Editoria, Notizie di agenzia

11 luglio 2013 | 21:00

La geografia dei soci Rcs dopo la ricapitalizzazione

Fonte: Ansa

(ANSA) Chiusa l’offerta dell’inoptato sull’aumento di capitale Rcs per 400 milioni di euro. Se le opzioni verranno esercitate per sottoscrivere le nuove azioni Rcs avrà nel dettaglio il 16 luglio la mappa dell’azionariato post operazione e la depositerà a quel punto al registro delle imprese. Gli investitori che con gli ultimi acquisti dovessero aver superato soglie rilevanti del 2, 5 per cento o successive, avranno cinque giorni di Borsa di tempo per comunicarlo e il quadro finale è atteso così entro martedì 24 luglio. Se invece nuovi acquisti fossero stati fatti dai soci attuali o dai pattisti Rcs la comunicazione andrà fatta già entro il termine della sottoscrizione del 16 luglio, vista una precedente richiesta di comunicazione tempestiva fatta dalla Commissione prima dell’avvio dell’aumento tutt’ora valida. In attesa di capire se le opzioni verranno effettivamente esercitate e da chi – i riflettori sono puntati su un possibile acquirente con quasi l’11% post aumento -, questa è la mappa dell’azionariato Rcs realizzata considerando l’integrale sottoscrizione dell’operazione: Fiat 20,135% Mediobanca 15,14% Diego Della Valle 8,81% Fonsai 5,54% Pirelli 5,3% Intesa 5,018% Italmobiliare 3,74% Eredi Rotelli 3,257% (4,13% con la quota in opzione)** Sinpar (Lucchini) 1,27% Edison 1,08% Edizione 1,045% Mittel 1,042% Generali 0,989%** Erfin (Bertazzoni) 0,77% Francesco Merloni 0,52%** ** percentuale calcolata considerando una diluizione del 75% delle quote per quanti non hanno sottoscritto l’aumento.(ANSA, 11 luglio 2013).

Il pacchetto di opzioni Rcs corrispondenti all’11% circa del capitale post aumento del gruppo è stato acquistato in asta da un unico acquirente. È quanto si apprende da fonti finanziarie. Quote presuntive dei soci Rcs dopo l’asta sui diritti inoptati