Notizie di agenzia, Televisione

15 luglio 2013 | 10:26

Palinsesti all news, informazione regina d’autunno

Fonte: Ansa

(ANSA) Informazione regina dei palinsesti autunnali. Le casse vuote delle emittenti, messe a dura prova dal calo a doppia cifra della pubblicità, spingono a preferire i talk show, soprattutto in stagioni politicamente turbolente, ai più costosi varietà. Così, se La7 si conferma rifugio privilegiato per giornalisti, anche Mediaset rafforza le news per tentare di risalire negli ascolti, evitando spese pazze. Qualche novità sul fronte dell’approfondimento ci sarebbe anche in Rai, se non fosse che i risultati poco lusinghieri delle prime uscite estive non rendono scontata la conferma dei nuovi talk in autunno. Siccome però la televisione non è il calcio, il mercato non chiude mai e non è detto che qualche nuovo acquisto non possa arrivare in corsa. Si moltiplicano così le voci sul possibile sbarco in tv di Giuseppe Cruciani, dato a volte vicino alla Rai, altre volte a La7. E chissà che Gad Lerner, dopo l’addio alla rete di Urbano Cairo, non decida di tentare la fortuna con un programma su Laeffe, rete di cui è direttore editoriale. RAI – Bruno Vespa con Porta a porta resta padrone incontrastato dell’approfondimento sulla prima rete, mentre su Rai2 la novità è il ritorno in prima serata dell’informazione con Virus – Il contagio delle idee del nuovo acquisto Nicola Porro. Le prime due puntate hanno registrato il 5-6% di share: serve qualcosa in più per avere la certezza della conferma in autunno. Risultati anche peggiori per le prime quattro puntate de La guerra dei mondi di David Parenzo, che con queste cifre difficilmente continuerà ad occupare il venerdì sera. Rai3 si consola con i suoi programmi storici: Report e Presadiretta passano al lunedì, Ballarò resta il martedì, Chi l’ha visto il mercoledì, Che tempo che fa il sabato e la domenica in versione lunga. Nella mattina, confermato Agorà, torna Mi manda Rai3. Domenica ancora spazio all’intervista di mezz’ora di Lucia Annunziata. MEDIASET – Alla presentazione dei palinsesti, Pier Silvio Berlusconi ha assicurato che Mediaset punta molto sull’informazione, nonostante gli alti e bassi della scorsa stagione. A fronte dei risultati positivi registrati su Retequattro, l’approfondimento su Canale 5 non ha premiato, a partire dagli speciali dedicati alle vicende giudiziarie del Cavaliere. La novità è l’arrivo di Luca Telese destinato a condurre Matrix, ma forse anche un nuovo format che potrebbe trovare spazio in prima serata dal 2014. Il progetto è trasformare Retequattro nella rete dell’informazione popolare: confermato Quinta colonna di Paolo Del Debbio, il lunedì in prime time e nella versione preserale quotidiana, e il venerdì Quarto grado, che passa dalle mani di Salvo Sottile a quelle di Gianluigi Nuzzi. Su Italia1 la versione 2.0 di Lucignolo. LA7 – Più che una rete generalista, prende sempre più le sembianze di una all news. Il nuovo patron Urbano Cairo, forte dei buoni risultati di share della scorsa stagione, spinge ancor più sull’acceleratore con l’obiettivo di allargare il pubblico, accaparrandosi più donne, ma anche gli spettatori meno colti e quelli non orientati a sinistra. Confermati Michele Santoro il giovedì e Corrado Formigli il lunedì. Otto e mezzo di Lilli Gruber, in onda subito dopo il Tg di Enrico Mentana, si allunga al sabato, quando potrebbe occupare la prima serata in caso di necessità. Il martedì tocca al nuovo arrivo Salvo Sottile che condurrà un programma di cronaca, il mercoledì all’ex Rai Gialuigi Paragone che porterà sugli schermi di La7 una versione riveduta de L’ultima parola. Confermata la striscia di programmi mattutini: Omnibus, Coffee Break e L’aria che tira. SKY – Su SkyTg24, dopo una stagione positiva, almeno per la prima fase, il palinsesto dovrebbe rimanere lo stesso. Confermati l’intervista di Maria Latella e lo spazio mattutino condotto da Roberto Inciocchi. (ANSA, 14 luglio 2013).