Mercato

18 luglio 2013 | 16:23

Peugeot lancia Girlitude, blog tutto al femminile

Per attirare l’attenzione delle donne sul nuovo 2008, il modello di city crossover lanciato quest’anno, Peugeot esplora nuovi spazi di comunicazione che vanno oltre la campagna declinata su tv, radio, stampa, internet e affissioni. Il target femminile è infatti sempre più importante per il mercato automobilistico e per catturarlo in chiave 2.0 Peugeot ha pensato di aprire sul blog.peugeot.it la nuova sezione Girlitude, una rubrica in rosa sui trend internazionali che riguardano il cibo, la moda, il benessere e la cosmesi.

Anima di Girlitude è Giulia, trendwatcher di professione e inviata di Peugeot, una ‘cacciatrice di tendenze’, che racconta cosa accade a Parigi, Londra, Tokyo, New York, Hong Kong e in tutte quelle città in cui i trend prendono vita. Sul blog si possono trovare, tra le altre cose, indirizzi dei supermercati delle ricette, con le tavole apparecchiate e le ricette più invitanti; i negozi-scuola per realizzare il proprio cosmetico su misura; i trattamenti che attribuiscono agli indumenti proprietà idratanti e/o snellenti; gli uffici dove è possibile lavorare con i propri figli; consigli su come organizzare la propria beauty–pausa in ufficio.

“Abbiamo riscontrato sin dall’inizio grande interesse del pubblico femminile verso 2008 – dichiara Antonio Scotti, responsabile Pubblicità Peugeot – e per tale motivo l’azienda ha avvertito l’esigenza di approfondire la conoscenza di questo target e analizzarlo con un approccio open-minded autenticamente lifestyle, con il contributo integrato di metodologie quantitative ed etnografiche. Con la consulenza di Memethic Lab, abbiamo dato vita ad una Ricerca finalizzata ad una lettura  qualitativa del pubblico femminile attraverso un’analisi del profilo valoriale e attitudinale, dei consumi cross-category dei brand non-automotive di riferimento (fashion, beauty, tech, etc.) e un’analisi dei consumi culturali, editoriali e pubblicitari”.

La ricerca ha delineato un ampio segmento di donne che usano e vivono la macchina nella propria quotidianità, che la scelgono non solo per le sue caratteristiche tecniche, ma per l’identificazione con il proprio immaginario. L’elemento comune tra queste donne, il filo rosso individuato, è stato definito Girlitude (girl+attitude). Girlitude riassume perfettamente l’attitudine delle donne a non rinunciare mai alla propria femminilità, in tutti gli aspetti della vita quotidiana.

“La donna 2008 è stata definita Do-It-Herself, con un gioco di parole da Do-It-Yourself (Il fai-da-te) – perché questa è una donna che fa-da-sé tutto ciò di cui ha bisogno. Ne è stato tracciato un ‘identikit’, ripercorrendone la giornata tipica, descrivendone consumi e brand d’elezione, media habits, pratiche, bisogni e valori. La donna Do-It-Herself è curiosa, interessata alle tendenze, a tutto quello che c’è di nuovo, non solo in Italia. È costantemente alla ricerca di stimoli. Da questo input, emerso con forza dalla ricerca, è nata l’idea della seconda fase del progetto (trendwatching) per soddisfare la curiosità tutta femminile e generare sul pubblico potenziale di 2008 il più alto livello di attenzione e engagement” – conclude Scotti.