Mercato

19 luglio 2013 | 12:52

Clear Channel offre l’abbonamento al Bike sharing agli studenti dell’Università Cattolica

La sede milanese dell’Università Cattolica del Sacro Cuore è il primo ateneo a beneficiare del servizio Bike sharing, grazie alla convenzione con Clear Channel.
Spostarsi in bici per Milano per gli studenti dell Cattolica costa 25 euro all’anno e a breve il servizio verrà ampliato a tutta la comunità universitaria. Per abbonarsi bisogna collegarsi alla piattaforma Bike sharing, attraverso la pagina personale dello studente, I-Catt, cliccando sulla voce ‘la mobilità’ o collegandosi al sito www.unicatt.it/bikemi

Come si legge nel comunicato, la convenzione, stipulata con il gestore del servizio Clear Channel, permette di acquistare on-line con la carta di credito l’abbonamento annuale a BikeMi. Il costo del documento di viaggio è di 25 euro, contro i 36 previsti normalmente per il pubblico.
Dopo aver effettuato l’acquisto, con la ricevuta della transazione, sarà possibile ritirare in tempo reale la tessera magnetica presso gli uffici della Direzione di Sede, al piano ammezzato della scala B, presso la sede di largo Gemelli. La tessera, una volta ritirata, dovrà essere attivata on-line sul sito www.bikemi.it, come indicato nelle istruzioni per l’attivazione.

L’Amministratore Delegato di Clear Channel, Paolo Dosi, così chiosa: “Esprimo il mio compiacimento nell’aver raggiunto questo accordo con il più grande ateneo cattolico d’Europa che, interessato a promuovere tra gli studenti questa forma di mobilità sostenibile, apre le porte, per la prima volta, alla diffusione del Bike sharing milanese nel mondo universitario. La bicicletta è da sempre riconosciuta come il mezzo di spostamento prediletto dallo studente per la sua economicità e per la sua eco-sostenibilità e ora, per quanto riguarda il Bike sharing, per la sua capillare diffusione nel territorio meneghino”.

Il Direttore della Sede milanese dell’Università Cattolica, Mario Gatti, precisa: “Questo servizio trae spunto da un primo progetto di mobilità rivolto agli studenti non residenti, che ha visto la collaborazione tra Università Cattolica e Clear Channel: nel 2011 abbiamo destinato 20 abbonamenti annuali ad ognuno dei 4 collegi. L’estensione di questa idea iniziale agli studenti, nonché, a breve, al personale docente e amministrativo ha permesso il raggiungimento di questo importante risultato. Un ringraziamento particolare va all’Amministratore Delegato di Clear Channel, Paolo Dosi, che ha voluto contribuire attivamente all’iniziativa concedendo il titolo di viaggio annuale del bike sharing a condizioni così vantaggiose”.