Ascolti Mediaset del 22 luglio 2013

(ASCA) Ieri, lunedi’ 22 luglio 2013, da segnalare in particolare: su Canale 5, il Tg5 delle ore 13.00 al vertice dell’informazione sul pubblico totale con 2.900.000 telespettatori (share del 18.11% sul target commerciale). ‘Paperissima Sprint’ e’ stato il programma piu’ visto dell’access prime time sul pubblico attivo, con una share del 19.25% e 3.586.000 telespettatori totali; in prima serata, il film ‘Una proposta per dire si’ ha raccolto 2.389.000 telespettatori totali, share del 13.47% sul target commerciale; nel day time sempre bene ‘Beautiful’, con 3.329.000 telespettatori totali e il 20.58% di share sul target commerciale, ‘Il Segreto’ con 2.548.000 telespettatori totali e il 19.80% sul target commerciale; su Italia 1, ottimi risultati per tutte l’edizioni di Studio Aperto: alle ore 12.25 ha ottenuto 2.726.000 telespettatori totali, share del 27.25% sul pubblico attivo; alle ore 18.30 ha registrato una share del 12.02% sul target commerciale e 883.000 telespettatori totali mentre l’edizione Mag ha raggiunto un record di share del 9.86% sul target commerciale e 809.000 telespettatori totali.

In prima serata, bene il primo appuntamento con il programma musicale ‘Nord Sud Ovest Est’, che ha realizzato 1.458.000 telespettatori totali (share del 8.90% sul target commerciale); a seguire, lo Speciale Sport Mediaset ‘La morte in pista’, dedicato alla tragica scomparsa del pilota della SBK Andrea Antonelli e’ stato visto da 682.000 telespettatori. Canali tematici Mediaset: su Iris, in prima serata, molto bene il film ‘Unbreakable Il Predestinato’: 489.000 telespettatori totali, share del 2.54% sul target commerciale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi