Notizie di agenzia, TLC

24 luglio 2013 | 10:16

Telecom, Gorno Tempini: Interesse allo scorporo della rete, ma evitare la duplicazione degli investimenti

Fonte: Agi

(AGI) La Cassa Depositi e Prestiti mira ad accelerare la realizzazione della rete a banda larga e, vista la scarsita’ di risorse da investire, sarebbe opportuno evitare qualsiasi duplicazione di investimenti. E’ quanto ha affermato l’amministratore della Cdp, Giovanni Gorno Tempini, nel corso di un’audizione al Senato in merito alla situazione degli investimenti tra la futura rete – scorporata dal gruppo Telecom – e la rete Metroweb a cui partecipa la stessa Cdp.

Parlando di un eventuale ingresso della Cassa Depositi e Prestiti nel capitale della nuova societa’ in cui confluirebbero le attivita’ di rete della Telecom, Gorno Tempini ha chiarito che “i denari che la Cassa potra’ dedicare allo scorporo dovranno essere dedicati all’accelerazione degli investimenti; la nostra logica e’ di guardare alla possibilita’ di scorporo che rimane la scelta di una societa’ privata e sulla quale attendiamo le determinazioni gia’ annunciate. L’obiettivo – ha ribadito il direttore generale della Cassa – e’ di accelerare gli investimenti nella banda larga. Ieri l’antitrust ha parlato di un’interconnessione di investimenti tra Metroweb e l’ipotetico investimento della rete scorporata di Telecom.

E’ assolutamente pacifico che, se il tutto dovesse verificarsi, qualsiasi mossa dovra’ essere valutata secondo le lenti che le autorita’ competenti ci diranno di avere. Ma c’e’ una ratio di buon senso, trattandosi di una infrastruttura di rilevanza strategica per il Paese in questo momento nel quale i danari da investire in infrastrutture sono pochi, e’ evidente che qualsiasi soluzione per evitare di duplicare gli investimenti e’ benvenuta. Se questo e’ il risultato finale della discussione cercheremo di dare il nostro contributo in termini di capitali per le infrastrutture del Paese e per evitare la duplicazione degli investimenti”. (24 luglio 2013, AGI)

 

Telecom, Gorno Tempini: Interesse concreto al processo di scorporo della rete

(MF-DJ) “Noi abbiamo sottoscritto un accordo di riservatezza per i colloqui che ci sono stati, pero’ i colloqui con Telecom Italia ci sono stati e abbiamo dichiarato anche pubblicamente che l’interesse di Cdp a partecipare a un eventuale processo di scorporo della rete esiste ed e’ concreto”. 

Lo afferma l’amministratore delegato di Cdp, Giovanni Gorno Tempini, nel corso di un’audizione al Senato, spiegando che e’ “interesse strategico del Paese investire in questo settore, quindi gli eventuali denari che il gruppo, e in particolare il Fondo strategico o la Cdp, potranno dedicare a un processo di scorporo della rete, dovranno essere dedicati a un’accelerazione degli investimenti infrastrutturali”. 

Gorno Tempini spiega infatti che la “logica di guardare a un possibile scorporo, che rimane una scelta di una societa’ privata, e’ proprio accelerare gli investimenti nella banda larga”. (24 luglio 2013, MF-DJ)