Editoria

30 luglio 2013 | 19:54

Topolino alla Disney: i dipendenti di Walt Disney Italia annunciano due giornate di sciopero

Ecco il verbale dell’assemblea svolta oggi dai dipendenti di Walt Disney Italia dopo l’annuncio di “un accordo preliminare per il trasferimento delle attivita’ editoriali relative alle riviste Disney in Italia” al gruppo Panini.

L’assemblea dei dipendenti di Walt Disney Italia, riunita il 30 di luglio, ha
lungamente discusso delle intenzioni dell’azienda di cedere il settore
Publishing Magazines alla Panini e delle comunicazioni del rappresentante di quest’ultima
in merito alle intenzioni della multinazionale modenese, sulle quali ha
ascoltato la relazione del Cdr e della Rsa.
L’assemblea ritiene inaccettabile il trasferimento di tutti i lavoratori nella
sede di Modena che comporterebbe per la maggioranza di essi la perdita del
posto di lavoro. Impegni e legami familiari, le scuole dei figli, il posto di
lavoro dei coniugi non consentono un trasferimento che non ha alcuna
motivazione produttiva o organizzativa.
Si tratta, evidentemente, di una operazione che mira alla riduzione del
personale, costringendo a dimettersi i lavoratori nell’ambito di una presunta
cessione di ramo d’azienda.
Disney ha trovato il modo di mascherare dei licenziamenti? Panini si presta a
un gioco simile?
Le lavoratrici e i lavoratori si augurano che non sia così, ma di fronte a
questa decisione proclamano all’unanimità, con due astensioni, due giornate di
sciopero. La prima mezza giornata viene effettuata immediatamente, a partire
dalle 14 di oggi.

RSA SLC-CGIL
SLC-CGIL MILANO
CDR
ALG-FNSI