04 settembre 2013 | 17:07

Startup giornalistiche, dieci modi per stare sul mercato

Il giornalismo è costoso. Soprattutto quando si fanno inchieste: ci vogliono mesi per verificare una storia, bisogna viaggiare per cercare le fonti. Molte volte tutto si rivela falso, o qualcuno più bravo è riuscito a pubblicare prima. Altre volte i costi legali superano i guadagni. E se parliamo del giornalismo online, dove farsi pagare è molto difficile, la faccenda è ancora più complicata.

Sarah Marshall su Journalism.co.uk ha indagato il mondo del giornalismo investigativo online e ha trovato dieci modi per essere sostenibili economicamente.

1. Finanziati dai lettori. Matter chiede ai lettori da 99 centesimi di dollaro per ogni inchiesta e The Muckraker Report 3 sterline, con un costo medio per inchiesta che va da 12 mila a 15 milla dollari e richiede 2-3 mesi di lavoro. Sono disponibili anche abbonamenti.

2. Crowd-funding. È la prima fonte di introiti di Matter: su Kickstarter ha raccolto 140 mila dollari. Anche The muckreker vuole provarci, ma attraverso formule di sottoscrizione mensili da 3 sterline.

3. Raccolta pubblicitaria. È la formula che finora ha dato meno ricavi per questo tipo di giornalismo. ThaiPublica si finanzia in parte con i banner, ma non è la sua forma principale di sostentamento.

4. Paywall. Finora è stata la scelta di Exaro. Ma da agosto, con l’arrivo del nuovo direttore commerciale, la strategia è cambiata: si baserà più sulla vendita di data service.

5. Conferenze. È così che ThaiPublica riescie a sopravvivere. Ogni 3-4 mesi organizza incontri sponsorizzati su argomenti di pubblico interesse.

6. Syndacation. Matter e Exaro vendono contenuti editoriali ad altri editori. Eppure Mark Watts, caporedattore di Exaro, ha dichiarato che non consente di coprire i costi.

7. Data service. È l’attuale strategia vincente di Exaro: con le inchieste si raccolgono molti dati, che magari non sono utili per l’articolo, che si sta scrivendo. Ma possono essere vendute a società interessate a ricerche approfondite.

8. Progetti di ricerca. I reporter di ThaiPublica e The Muckraker partecipano a grant per progetti collaterali alle loro inchieste, così da poter coprire i costi di viaggio.

9. Filantropia. Per ProPublica questa è la formula di maggior successo. Ha aiutato anche il Texas Tribune

10. Farsi acquisire. Non garantisce la sostenibilità di per sé ma è una polizza di assicurazione per il futuro, perché implica investimenti. Matter è stata acquisita da Medium all’inizio di quest’anno.

L’articolo di Sarha Marshall, inoltre, rimanda agli approfondimenti sui siti di queste startup: Matter, ThaiPublica, Exaro The MuckRacker Report.