05 settembre 2013 | 18:09

Rilancio per Rumore, che cambia direttore e editore

Con il numero 260, appena uscito con la data di settembre, lo storico mensile musicale Rumore cambia corso e si rinnova. Claudio Sorge, dopo più di vent’anni alla guida della testata fondata nel 1992 insieme a Max Stèfani, lascia la direzione che passa ai nuovi editori-direttori: Marco De Crescenzo (già direttore di Beat Magazine ed Hestetika), che ne assume la responsabilità, e Rossano Lo Mele, firma di punta di Rumore fin dal 1995 e coordinatore della redazione, che diventa direttore editoriale della testata ora pubblicata dalla neonata Homework Edizioni, di cui sono soci paritari.

“Rumore continuerà a essere quello che era, ma fatto meglio”, scrive Lo Mele nell’editoriale di presentazione. Un cambiamento – “più un restauro che una rivoluzione” – dovuto in parte alla flessione delle vendite (che ha colpito tutto il settore delle riviste musicali), ma anche alla scelta di passare la mano da parte di Sorge, che di Rumore era anche l’editore attraverso la sua Edizioni Apache e ora rimarrà come consulente e collaboratore. Confermate anche le altre firme più note, come Maurizio Blatto, Andrea Prevignano, Arturo Compagnoni, Giona A. Nazzaro, Andrea Pomini e Emanuele Sacchi.

Prendendo a modello le grandi riviste inglesi di musica come la celebre Nme, il nuovo Rumore si apre alle tecnologie con l’intenzione di svecchiare il linguaggio e creare una solida sinergia tra carta e digital. Il sito (www.rumoremag.com), che è stato rivisto e ampliato, si occuperà molto più di attualità e verrà aggiornato quotidianamente; mentre al magazine spetta il compito di approfondire i temi caldi del mese con nuove rubriche e nuovi contenuti. In arrivo anche una app interattiva che permetterà, insieme al sito e all’attività sui social, di creare un contatto sempre più stretto con la comunità dei lettori con contest, speciali e altre iniziative per gli abbonati.

De Crescenzo e Lo Mele condividono anche la direzione dell’app magazine BNow e in questa nuova e impegnativa avventura in Homework Edizioni puntano a incrementare le vendite e a rinsaldare il prestigio di Rumore, nonostante la crisi della discografia e del mercato musicale che si riflette pesantemente sugli investimenti pubblicitari. (m. c.)