05 settembre 2013 | 18:27

Freccero sull’Espresso: “Santoro? E’ a fine corsa”

Nel numero in edicola domani, il settimanale L’Espresso pubblica una lunga  intervista di Riccardo Bocca a Carlo Freccero. Quello che è uno dei guru della televisione italiana esprime severi giudizi su Michele Santoro, sostenendo: “Quello che doveva dare, lo ha dato: gli tocca solo attendere che sulla sua storia e su quella del nemico Berlusconi cali il sipario, in parallelo». Freccero ne ha per tutti, da Fazio (“Un grande mix tra Renzi e Letta”) a Porro. Su quest’ultimo si dilunga: “Ha tutto: è bello, intelligente, mondano, conosce l’economia, ha un’agenda ottima. Ma a differenza di Telese non ha fame di successo. Gli manca il carico di tracotanza, e determinazione che in tv è indispensabile”. Freccero parla anche di Corrado Formigli definito come uno che “combatte come un pazzo per dimostrare che è più bravo del maestro Santoro. E Michele stesso, ancora oggi, si dà un gran da fare per imporsi come burattinaio politico. Nicola Porro no, è un’altra storia: appartiene alla categoria di quelli che vanno in vacanza a Saint Tropez, e che non sentono dal profondo la pulsione animale”. (d.s.)