17 settembre 2013 | 11:45

L’Iran sblocca Facebook e Twitter, ma solo per un guasto tecnico

(AGI) L’Iran sblocca Twitter e Facebook, ma solo per un problema tecnico: per qualche ora, dalla sera di lunedi’ 16 alla mattina di martedi’ 17 settembre, la popolazione iraniana ha avuto accesso libero ai social network, che ufficialmente sono censurati nel Paese dal 2009. In molti hanno sperato che si trattasse di una liberalizzazione definitiva, ma era solo un guasto tecnico, e i blocchi sono gia’ stati ripristinati.

Gli utenti iraniani normalmente aggirano la censura dei social network utilizzando software illegali e reti private Vpn (virtual private network). Nella notte tra lunedi’ e martedi’ lo sblocco temporaneo aveva fatto saltare di gioia la popolazione: Cari amici in America, credete nei miracoli?- commentavano alcuni iraniani sui loro account Facebook e Twitter- Rohani grazie!.  In effetti nei giorni scorsi il nuovo presidente iraniano Hassan Rohani aveva promesso piu’ liberta’ sociali in Iran, il ministro degli Esteri Javad Zarif aveva certificato il suo account Twitter e in agosto tutti i ministri si erano dotati di un profilo Facebook. Ma le speranze degli utenti iraniani rimangono irrealizzate: Apparentemente e’ stato un guasto tecnico, ha commentato Abdolsamad Khoramabadi, il segretario dell’autorita’ iraniana per la censura di internet, ma se c’e’ stata qualche negligenza, verra’ punita.

AGI 17 settembre