L’editore di Penthouse chiede la bancarotta assistita

(ANSA) FriendFinder Network, l’editore del magazine Penthouse e di alcuni siti di dating online, chiede la bancarotta assistita dopo sette anni consecutivi di perdite. La società, nel depositare la documentazione in tribunale per il Chapter 11, dichiara 456,3 milioni di dollari di asset e 661,9 milioni di dollari di debito, e dice di aver raggiunto un accordo con i creditori per riorganizzarsi con la bancarotta assistita. ”L’accordo consentirà a FriendFinder Network di rifinanziare il nostro debito a lungo termine, ci consente di reinvestire nella nostra attività e di posizionare alcuni dei marchi più forti sul mercati per un’ulteriore crescita” afferma l’amministratore delegato Anthony Previte. (ANSA, 17 settembre 2013).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione

Selfie mortali, dal 2011 al 2017 259 decessi legati alla ricerca dello scatto perfetto