19 settembre 2013 | 15:19

Tagliavia da Mtv a ceo di Ipg Mediabrands Italia

Lasciata la carica di amministratore delegato di Mtv Italia a Raffaele Annecchino, Gian Paolo Tagliavia è passato nel ruolo di ceo a Ipg Mediabrands Italia, holding che raggruppa le attività media di Interpublic Group. Tagliavia ne assume la guida operativa occupandosi di offerta prodotti, leadership strategica, direzione finanziaria e new business, riportando direttamente a Jim Hytner, ceo G14 Ipg Mediabrands. Nel nuovo ruolo collabora a stretto contatto con le agenzie Um e Initiative e a lui riportano Luca Montani, ceo di Initiative Italia, e Alessandra Giaquinta, md di Um Italia. Ha anche la supervisione della recente offerta di servizi digitali denominata Mediabrands Audience Platform.

La nuova nomina, informa una nota della società, rappresenta un passo avanti nel programma che mira ad estendere i risultati ottenuti da Ipg Mediabrands attraverso la riorganizzazione in cluster. L’Italia fa parte del cluster G14 di Ipg Mediabrands, un raggruppamento di Paesi ad alta priorità e in forte crescita, comprendente Australia, Benelux, Brasile, Cina, Francia, Germania, India, Regno Unito e Irlanda, Giappone, Messico, Russia e Spagna.

Gian Paolo Tagliavia

Gian Paolo Tagliavia

Tagliavia ha quasi due decenni di esperienza nel settore dei media. Ha ricoperto numerose posizioni all’interno di Mtv fino ad arrivare alla guida della sua divisione Interactive, collaborare brevemente allo sviluppo delle piattaforme digitali in Telecom Italia Media, per poi tornare nuovamente a Mtv nel 2008.

“Considero questo nuovo incarico come un’opportunità importante oltre che una sfida stimolante”, dice Tagliavia. “Il mio obiettivo è cercare di sviluppare nuovi servizi per il mercato, partendo dall’offerta esistente e mettendo a frutto le mie conoscenze relative ai media digitali e alle strategie, per affrontare alcune delle più importanti sfide future del mercato italiano”.

Ipg Mediabrands è stata creata nel 2007 da Interpublic Group per coordinare tutte le proprie attività media a livello globale e oggi gestisce complessivamente per conto dei propri clienti 36 miliardi di dollari di investimenti media, impiegando oltre 8.500 professionisti specializzati in marketing e comunicazione in 127 Paesi.