Mercato

26 settembre 2013 | 17:40

Dispensa, la foodzine indipendente e senza pubblicità, per chi ama il cibo

Online il numero del nuovo magazine indipendente, senza pubblicità, una foodzine dedicata agli amanti del cibo e dell’universo che gli gira intorno. Dispensa, si legge in un comunicato, è un progetto editoriale nato dalla collaborazione tra Martina Liverani, blogger, giornalista e scrittrice e Itaca Comunicazione (www.itacacomunicazione.it), agenzia milanese con una forte expertise nel mondo del food & beverage.

“Come una vecchia bottega piena di storie, sapori e profumi, cibi venduti in cartocci di carta, rapporti umani e tempi dilatati, Dispensa è il nuovo magazine – una foodzine – dedicata agli amanti del cibo e dell’universo che gli gira intorno. Generi alimentari & Generi umani, come recita la baseline della testata, raccontati con calma, con tutto il tempo e lo spazio che serve, in un modo diverso, in un modo che mancava….” Sono le prime righe dell’editoriale del direttore Martina Liverani; parole che descrivono l’anima del magazine.

Dispensa è un progetto ambizioso e controcorrente perché autonomo e indipendente, che in epoca 2.0 vuole recuperare la carta – la copertina è addirittura prodotta con gli scarti di frutta e noci. Grazie alla bellezza tattile ed estetica di un prodotto editoriale antico, vuole regalare al lettore il tempo giusto da dedicare alle cose belle.

Itaca Comunicazione, forte dell’esperienza di progetti di comunicazione a 360 gradi nell’ambito del food & beverage, ha ideato naming, logo della testata, ne ha curato il realizzazione editoriale e, insieme a Unknown studio, il progetto grafico.

Due esperienze che si fondono, quella di Simona Pisanello, titolare di Itaca Comunicazione, e di Martina Liverani, direttore di Dispensa, che raccontano così com’è nata l’idea del magazine:

«Quando Martina mi ha parlato della sua idea e mi ha proposto questa avventura, quasi filantropica – racconta Simona – mi sono innamorata del progetto, capendo che il know-how di Itaca era quello giusto per realizzare un prodotto che, proprio perché controcorrente, risultava davvero stimolante. Curioso per un’agenzia di pubblicità credere in una rivista che ne è completamente esente.»

«Dispensa è la prima foodzine italiana – prosegue Martina – un progetto ardito e un po’ folle, come lo sono tutti i progetti che nascono da passioni genuine: quella del cibo e del raccontare storie. Passioni che io e Simona condividiamo, insieme a tutti coloro che hanno collaborato a questo numero zero.»

Il risultato è un magazine innovativo nella forma, nei materiali, nella scelta delle immagini e nei contenuti, pensati e selezionati con convinzione ed esperienza. Foto e parole di giornalisti e fotografi che raccontano, in questo numero 0, che il Postrivoro a Genova era bifronte, che gli Spaghetti al Dente appartengono a una loro Era, che lo Street Food può avere le ruote. E che è bellissimo farsi abbindolare da questi e tanti altri, meravigliosi incontri. Tutto questo, e non solo, è Dispensa.

Il volume verrà venduto online sul sito: www.dispensamagazine.com e nei migliori concept store d’Italia.