Jovane: chiediamo all’azionariato Rcs maggior coesione possibile. Della vendita di via Solferino si discuterà lunedì 30 nel cda

(AGI) I manager di Rcs chiedono all’azionariato “La maggiore coesione possibile”. Lo ha affermato l’amministratore delegato del Gruppo, Pietro Scott Jovane, a margine di un convegno alla Bocconi. “Noi, in sede di aumento di capitale, abbiamo visto molto impegno da parte dei nostri azionisti”, ha risposto, interpellato sul futuro del patto di sindacato. Quanto all’ipotesi di nuovi soci, magari stranieri, per il gruppo editoriale, Jovane ha parlato di “un’ipotesi assolutamente teorica”, aggiungendo che “qualunque azionista guardi a Rcs per noi e’ motivo di gioia”.

Pietro Scott Jovane, amministratore delegato di Rcs
(foto: Olycom)

Sul tema della cessione della sede storica del ‘Corriere della sera’ in via Solferino a Milano, nessuna nuova indicazione: “E’ un tema di cui si discutera’ lunedi’ in cda”, ha detto Jovane.
Quanto all’andamento degli ultimi mesi, il manager si e’ detto “soddisfatto” di una performance “legata al piano”. “Non ho altri aggiornamenti, ne’ negativi ne’ positivi”, ha concluso.

27 settembre 2015

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Potenza degli influencer. Un tweet di Jenner fa perdere a Snapchat 1,3 miliardi

Lotti: il problema della Serie A era il valore troppo basso. L’assegnazione dei diritti a Mediapro fa ben sperare

Cairo: dal mio arrivo in Rcs, nel 2016, debito sceso di 8 milioni ogni mese