Televisione e infanzia: l’offerta televisiva per bambini in Italia

‘Televisione e infanzia’ è un rapporto focalizzato sull’offerta televisiva per bambini in Italia, realizzato da OssCom – Centro di ricerca sui media e la comunicazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore – per conto della Fondazione per la Sussidiarietà. Nasce dalla volontà di offrire alcuni strumenti conoscitivi circa l’esperienza televisiva di bambini e ragazzi e, in particolare, fornisce i dati di scenario e categorie teorico/interpretative che consentono una maggiore conoscenza di quella particolare porzione dell’attuale panorama televisivo rivolta ai più piccoli.
Obiettivo della ricerca è anche quello di formulare una valutazione culturale di questo fenomeno nell’attuale contesto sociale italiano; un’emergenza educativa su cui, da più parti, è stata richiamata l’attenzione, insieme alla necessità di discutere le trasformazioni che riguardano il sistema televisivo e in particolare il ruolo del servizio pubblico.
Alla base c’è la considerazione che la qualità dell’esperienza televisiva dei bambini e dei ragazzi costituisce una parte non trascurabile della vicenda umana che li vede protagonisti e, di conseguenza, che essa implica per la società degli adulti un terreno di oggettiva responsabilità nei confronti delle nuove generazioni. Sulla natura e sugli ambiti di questa responsabilità la ricerca vuole fornire qualche spunto di riflessione.

Ecco il report integrale ‘Televisione e infanzia’ (.pdf)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Lo streaming on demand supera le pay tv nel Regno Unito con 15,4 milioni di abbonati

Mondiali 2018: spettatori a +18% sul 2014 (con partite divise tra Rai e Sky). Per la finale 4 milioni di contenuti social

Nel 2018 più di un’ora di tempo sarà spesa su video online. Previsioni Zenith: investimenti adv in crescita del 19%