03 ottobre 2013 | 18:10

Da domani in edicola il nuovo Gq

Gentlemen’s Quarterly, per tutti semplicemente Gq, dal mese di giugno 2013 ha un nuovo direttore, Carlo Antonelli, già direttore di Wired. Il mensile maschile di Condé Nast, nelle edicole italiane dal 1999, domani debutta nella sua nuova versione di “club per il gentiluomo del nuovo secolo”.

Il restyling della rivista, si legge nel comunicato stampa, è stato curato dal creative director Mike Meiré, designer, fotografo e architetto riconosciuto a livello globale. Con lui Carlo Antonelli ha ridisegnato il layout del mensile “con un particolare sapore ‘retrofuture’, cioè con uno sguardo al passato e un’attitudine proiettata nel futuro”.

Carlo Antonelli

Carlo Antonelli, direttore Gq (foto:lettera43.it)

L’impatto estetico della rivista, prosegue il comunicato, “è inedito e grondante di umorismo maschile, caratteristica, questa, che lo accomuna ai classici degli anni ‘70, ma rivisitato attraverso un senso estetico contemporaneo e internazionale.Protagonista della prima copertina del nuovo numero è Miley Cyrus, giovane stella della musica statunitense, fotografata da Mario Testino e incoronata personaggio del momento grazie alle sue recenti esibizioni live e ai suoi videoclip particolarmente conturbanti”.

“L’uomo Gq è interessato a storie importanti che vanno assaporate con calma e con lunghi tempi di lettura rilassati”, spiega Carlo Antonelli. “Le storie di Gq non hanno tempo, hanno invece la qualità di un romanzo. Come i racconti inediti che Niccolò Ammaniti scriverà per noi ogni mese”.

Con il nuovo Gq è in arrivo anche Gq Bike, un inserto semestrale, in uscita con i numeri di marzo e ottobre, dedicato interamente al mondo della bicicletta, una passione maschile in costante crescita: anche per Gq Bike la creatività sarà curata da Mike Meiré.

“In un mercato dell’editoria in forte evoluzione, la necessità di uno strumento di comunicazione con il target maschile alto rimane la prioritá di molte aziende» dice Matteo Gabba, group marketing director di Gq. “Crediamo che il posizionamento del nuovo Gq sia particolarmente efficace come dimostra anche l’eccellente risultato della raccolta pubblicitaria di questo numero. Oltre alle tradizionali attività print, digital, video e sui punti vendita, intraprenderemo un’iniziativa capillare sul territorio italiano. In collaborazione con Sotheby’s International Realty, leader nel settore degli immobili di lusso, nasce, infatti, ‘The Gq House’. Gq inviterà un pubblico selezionato in abitazioni di prestigio nei centri urbani che rappresentano il cuore della produttività e della ricchezza italiana. Desideriamo far evolvere il modello delle ‘open house’, facendo incontrare persone interessanti nelle case piú belle d’Italia e portare il nuovo Gq vicino agli uomini che più gli assomigliano”.

“Siamo molto soddisfatti di come il mercato pubblicitario abbia da subito apprezzato il nuovo posizionamento del nostro mensile maschile. Da un punto di vista pubblicitario, il risultato di Gq è in linea con un ottobre molto positivo per tutti i nostri brand, con il web a doppia cifra, in crescita rispetto all’anno precedente”, conclude Cristina Pezzini, direttore commerciale Condé Nast.