Mercato

10 ottobre 2013 | 11:44

Al Festival dell’Illustrazione va in scena una mostra sul fumetto

La sesta edizione del Festival dell’Illustrazione di Pavia continua con un appuntamento importante e di portata internazionale. Venerdì 11 ottobre, alle ore 18.30, presso lo Spazio per le Arti Contemporanee del Broletto di Pavia, si inaugura Parodies, la band dessinée au second degrée, collezione itinerante proveniente dal Musée de la Band Dessinéè di Angouleme, città francese impostasi negli anni come una delle capitali mondiali del fumetto e dell’immagine.

La mostra, curata da Thierry Groensteen, esamina la parodia nel fumetto e i suoi molteplici dispositivi narrativi ed estetici, mettendo l’osservatore a contatto con una realtà stratificata e affascinante. Attraverso le opere esposte, Parodies, la band dessinée au second degrée ricostruisce la genesi di questo medium, dalle origini alla contemporaneità, in una ricognizione molto importante per chi, a prescindere dall’età, ami il fumetto e voglia approfondirne storia, sviluppo, linguaggi. Il percorso creato da Groensteen mira a sottolineare l’importanza del fumetto nello sviluppo di codici culturali ed espressivi autonomi, eppure strettamente collegati a tematiche e stilemi propri della cultura “alta” o popolare  e ci mostra come il fumetto ha potuto, nel corso di un secolo, parodiare le “arti maggiori” con l’impunità di una forma reputata minore e dalla quale non ci si aspetta nessuna forma  di rivalità.

 Lo spirito vivace e irriverente di Angouleme, che già lo scrittore Honoré de Balzac, suo illustre cittadino, ebbe a elogiare, rivivrà a Pavia fino al 27 ottobre, allo scopo di far conoscere più da vicino il fumetto e le sue molteplici forme espressive. La prima assoluta a Pavia di Parodies, la band dessinée au second degrée è frutto dell’intenso lavoro del Sistema Bibliotecario Intercomunale del Pavese “Renato Sòriga”, in  collaborazione con l’ Assessorato alle Biblioteche Civiche e l’Assessorato al Marketing Territoriale e   Cultura del Comune di Pavia, con il sostegno di Fondazione Cariplo e Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia Onlus. Una partnership importante che, nel tempo, ha dimostrato come l’offerta culturale che parte dal territorio possa aprirsi a orizzonti più ampi.