Legnini propone ammortizzatori per le aziende editoriali che assumono giovani

(ITALPRESS) – “Introdurremo un criterio di priorita’ nella valutazione dei piani di riconversione delle aziende editoriali in crisi. Riteniamo che nel valutare le crisi aziendali per la necessita’ di ammortizzatori sociali e prepensionamenti, le aziende ci devono dire se e quanti giovani assumeranno”.

Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri con delega all’Editoria, Giovanni Legnini, oggi a Napoli per partecipare al seminario ‘Stampa Editoria Informazione’, incontro organizzato in occasione della presentazione della terza serie della rivista ‘Diritto e Societa’”. Alla domanda se questo parametro sara’ vincolante o meno, il sottosegretario ha risposto: “Lo vedremo, non daremo soldi a fondo perduto alle aziende”. (ITALPRESS, 14 ottobre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Inghilterra-Tunisia stravince, ma poi la fiction Rai al rientro e Vespa battono Savino e Blasi

Fnsi: la condanna a Spada dimostra che c’è la mafia a Ostia

Il ministro Bonisoli vuole abolire il bonus cultura. Critiche dall’opposizione