15 ottobre 2013 | 17:57

Elkann schiera grandi nomi del mondo della comunicazione e dei media internazionali per ispirare Rcs

John Elkann ha una visione internazionale del mondo dei media e ha voluto portare Rcs MediaGroup all’interno del sistema dei grandi player della comunicazione. Nasce cosi l’idea dell’International Advisory Council di cui fanno parte Mathias Döpfner, presidente e ceo di Axel Springer, Xavier Niel, fondatore del Gruppo Iliad e co-editore di Le Monde, Sir Martin Sorrell, ceo di WPP, Pietro Supino, editore e presidente Tamedia, Robert Thomson, ceo News Corp, e lo stesso Elkann, che coordinerà il gruppo di lavoro.

Il Council si riunirà annualmente con i vertici e il top management di Rcs MediaGroup per delineare “scenari di sviluppo in una fase caratterizzata da forti cambiamenti, puntando in particolare sulle aree delle soluzioni digitali, della creazione di community e della pubblicità”, come è scritto in un comunicato dell’azienda.
La partecipazione all’Advisory Council sarà su base volontaria.

Sul fronte del consiglio di amministrazione c’è invece da registrare la cooptazione come amministratore indipendente – in sostituzione di Giuseppe Rotelli, deceduto lo scorso luglio – dell’avvocato e professore Attilio Guarneri che faceva parte della lista ‘di minoranza’ di candidati presentata dal socio Pandette (Rotelli) in occasione della nomina dell’attuale consiglio di amministrazione.

Ecco il comunicato ufficiale diffuso oggi pomeriggio dal gruppo:

Il Consiglio di Amministrazione di RCS MediaGroup si è riunito in data odierna sotto la presidenza di Angelo Provasoli.
Il Consiglio, con deliberazione approvata dal Collegio Sindacale, ha cooptato – in sostituzione del prof. avv. Giuseppe Rotelli – il prof. avv. Attilio Guarneri, appartenente alla medesima lista “di minoranza” di candidati presentata dal socio Pandette S.r.l. in occasione della nomina dell’attuale Consiglio di Amministrazione (intervenuta con l’Assemblea dei Soci del 2 maggio 2012) ed a cui apparteneva Giuseppe Rotelli. Il Consiglio ha quindi valutato Attilio Guarneri quale Amministratore indipendente – ai sensi dei requisiti previsti dall’art.148 comma 3 del d. lgs. n.58/1998 e dal Codice di Autodisciplina delle società quotate, come già recepito dalla Società, sebbene non in via statutaria – in virtù di quanto comunicato dall’interessato e delle informazioni a disposizione della Società. Il curriculum vitae del nuovo Amministratore, che resterà in carica sino alla prossima Assemblea dei Soci, è disponibile sul sito internet della Società www.rcsmediagroup.it alla sezione Corporate Governance/Organi Societari.

Il Consiglio ha quindi deliberato la costituzione di un International Advisory Council composto da importanti figure imprenditoriali e manageriali,  la cui autorevolezza e competenza è nota a livello internazionale nel settore “media & publishing”.

Il Council si riunirà annualmente con Presidente, Vice Presidente, Amministratore Delegato e top management del Gruppo per delineare e rispondere ai futuri scenari di sviluppo in una fase caratterizzata da forti cambiamenti, puntando in particolare sulle aree delle soluzioni digitali, della creazione di community e della pubblicità. Il Council metterà a frutto la preziosa esperienza che i suoi membri hanno maturato in tutto il mondo, per offrire spunti, proposte e riflessioni di natura strategica, in ottica di medio-lungo periodo.

I membri dell’International Advisory Council sono Mathias Döpfner, Presidente e CEO Axel Springer, Xavier Niel, Fondatore Gruppo Iliad e co-editore di Le Monde, Sir Martin Sorrell, CEO WPP, Pietro Supino, Editore e Presidente Tamedia, Robert Thomson, CEO News Corp, e John Elkann, che ha proposto e coordinerà l’International Advisory Council, la partecipazione al quale sarà su base volontaria.

Il management ha infine condiviso con il Consiglio la volontà di incontrare investitori e comunità finanziaria in occasione di un Investor Day, da tenersi presumibilmente tra il 10 e il 20 marzo 2014, successivamente al Consiglio di Amministrazione per approvazione del progetto di Bilancio d’esercizio, Bilancio Consolidato, e relativa Relazione sulla Gestione, al 31 dicembre 2013.

John Elkann (foto Olycom)

John Elkann (foto Olycom)