17 ottobre 2013 | 16:41

Media Tools, il libretto d’istruzioni per i servizi Google pensato per i giornalisti

Molte volte si cerca qualcosa, ma non si sa precisamente che cosa: come si crea un filtro di ricerca che guardi solo in alcuni siti? come si fa a verificare da quale luogo è partita una notizia? come mostrare com’è cambiato negli anni un preciso punto del pianeta? Altre volte c’è un modo più veloce per creare una mappa interattiva. Lo scopo di Google Media Tools è propri questo: riunire in un unico sito 27 strumenti per facilitare la ricerca, la creazione e la condivisione di contenuti sul web. È un aggregatore di servizi particolarmente utili per i giornalisti che spesso devono fare ricerche mirate e rendere concetti complessi in modo efficace.

Media Tools non si riunisce strumenti nuovi, è un grande libretto d’istruzioni multimediale per i servizi di Google, dai più semplici e famosi come Translator, a quelli più complessi e difficili da scovare come Fusion tables, molto utile nel data journalism.

Media Tools (per ora solo in lingua inglese) è diviso in sei sezioni: cercare e organizzare notizie; coinvolgere gli utenti; visualizzare i dati; pubblicare informazioni; sviluppare nuovi software. Ogni sezione è accompagnata da una breve spiegazione dei servizi Google o da videotutorial utili a imparare il funzionamento di uno strumento. L’area ‘risorse aggiuntive’ è particolarmente interessante, perché contiene case history su come gestire aspetti delicati come la comunicazione di crisi.