Patrizia Mirigliani: “Tanti squali intorno a Miss Italia, c’è stato un attacco al marchio”

(ANSA) Non nasconde la delusione per l’addio alla Rai Patrizia Mirigliani, per la quale negli ultimi mesi c’è stato ”un attacco al marchio nel tentativo di indebolirmi per accaparrarselo. Ho visto tanti squali intorno all’isoletta di Miss Italia…”. ”Mi sono trovata contro qualcosa che non sapevo perché si fosse scatenato contro di me – ha detto Mirigliani presentando a Milano la prima edizione del concorso in onda su La7 – non capivo perché questo cambiamento della Rai dovesse essere segnato da Miss Italia, che poi non è cambiato nulla ma sono uscita io. Poi c’è stata l’uscita della Boldrini e ho pensato ‘ma perché devo subire tutto questo?”’. La risposta che si è data è che ”non c’è qualcosa di politico, ma più un tentativo di destabilizzarmi, mio padre – ha aggiunto Mirigliani – non avrebbe subito tutto ciò perché non è vero che donne e uomini sono uguali nel lavoro”. (ANSA, 22 ottobre 2013)

Patrizia Mirigliani con il gruppo delle 186 finaliste di Miss Italia con la scritta di potesta 'Nè nude nè mute' (foto Olycom)

Patrizia Mirigliani tra le finaliste di Miss Italia con la scritta di protesta ‘Nè nude nè mute’ (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi