New media

23 ottobre 2013 | 10:00

L’ex capo della Cia in Italia: “Anche voi spiati come tutti”

(ANSA) ”Megadata è un sistema di intercettazione globale che scatta quando i computer leggono certi nomi o numeri, sentono certi suoni, vedono certe immagini. Non solo: una volta così allertato, può selezionare i Paesi su cui concentrarsi per qualche tempo. Se è vero che la National Security Agency (Nsa) spia anche sui governi e sulle industrie, cosa di cui non sono affatto sicuro, non credo che Roma, e persino Washington, possano essere state risparmiate”. Lo afferma Vincent Cannistraro, ex direttore dell’ufficio italiano della Cia, in un’intervista al Corriere della Sera. ”Il direttore della Nsa e uno o due suoi vice verranno sostituiti tra non molto, e l’uso del Megadata verrà severamente controllato. Per ciò che concerne l’Europa, Obama vuole che sia applicato solo all’antiterrorismo e non sconfini nello spionaggio politico o economico”, spiega Cannistraro. ”Obama ne ha abbastanza degli scandali e ha a cuore l’integrità dell’Alleanza atlantica. Gli altri Paesi, tra cui l’Italia, dovranno aiutarlo”, prosegue. ”L’Italia produce sistemi analoghi al nostro e li vende a terzi. Sono sistemi molto sofisticati e il vostro governo, che è al corrente del loro smercio, dovrà sincerarsi che non finiscano in mano a potenziali nemici. C’è urgente bisogno – sottolinea – di una regolamentazione globale di questi prodotti e del loro impiego”. Per Cannistraro non ci sarà una crisi di fiducia tra America ed Europa. ”A poco a poco tutti insieme adotteremo le misure più opportune a imbrigliare i grandi fratelli elettronici. Rassegniamoci però alla realtà dell’era digitale. Una volta si ammoniva: taci, il nemico ti ascolta. Adesso si ammonisce anche: l’amico ti ascolta”. (ANSA, 23 ottobre 2013)