Wikipedia non è uno strumento promozionale. Bloccati 250 autori di contenuti a pagamento

(ANSA) Contenuti falsificati o promozionali su Wikipedia redatti e pubblicati dietro pagamento di denaro: per questo gli amministratori della popolare enciclopedia online hanno già bloccato circa 250 ‘autori’, rei di aver compilato voci per ottenerne benefici, manipolandone i contenuti. Lo scrive oggi il Corriere della Sera dopo l’allarme lanciato sul suo sito da Wikimedia Foundation, la fondazione di Wikipedia. Sue Gardner, executive editor della Fondazione, ha spiegato che ad essere sospettati sono ”diverse centinaia” di account. Per ora quelli bloccati sono oltre 250. ”Il nostro obiettivo – ha dichiarato Gardner – è quello di fornire ai nostri lettori un’informazione neutrale, credibile, e tutto ciò che lo minaccia è un problema grave”. Per questo, ha aggiunto, ”stiamo esaminando la situazione e valutando opzioni”. Wikipedia considera le pratiche dei cosiddetti ”sockpuppet”, falsi utenti, e dei contenuti manipolati a pagamento una ”violazione” dei principi che l’hanno resa una risorsa per la comunità online e per ”mezzo miliardo di lettori”. (ANSA, 23 ottobre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Agenzie, Palazzo Chigi accelera su definizione lotti. Agi scelga entro venerdì

Fatto, rabbia dei giornalisti: a noi sacrifici, ai soci dividendi. Monteverdi: interferenza senza precedenti

Governo Uk: cessione delle News a Disney soddisfa criteri per ok all’acquisto di Sky da parte di Fox