24 ottobre 2013 | 16:54

Bookcity torna a Milano dal 21 al 24 novembre

Dopo il successo di pubblico della passata edizione, con oltre 80mila partecipanti, torna dal 21 al 24 novembre Bookcity Milano 2013, manifestazione promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dal comitato promotore BookCity composto da Fondazione Rizzoli Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri, con il contributo di Camera di Commercio di Milano e Aie (Associazione Italiana Editori), con il sostegno di Ali (Associazione Librai Italiani), Lim (Librerie Indipendenti Milano) e Aib
(Associazione Italiani Bibliotecari).

Per il secondo anno l’iniziativa si avvale del partenariato di Eni e Intesa Sanpaolo, a cui si aggiunge il contributo di Fondazione Cariplo e Expo 2015, il sostegno di Generali, Swatch, Pan Image, Fpe, Alessi, Comieco, Car2Go, Somma, oltre a un considerevole gruppo di aziende che hanno collaborato alla realizzazione dell’iniziativa.

filippo del corno

Filippo del Corno, assessore alla cultura di Milano

“La prima edizione di Bookcity Milano ha confermato il ruolo della nostra città quale capitale nazionale dell’editoria, ha portato alla luce la grande passione dei milanesi per i libri e la lettura e ha conquistato un successo che ha avuto echi in tutta Italia. – ha detto l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno – Con questa seconda edizione vogliamo radicare ancora di più nel Dna di
Milano la vocazione alla lettura e valorizzare la sua capacità artistica e imprenditoriale di rinnovarsi, creando e proponendo paradigmi per un nuovo modo di ‘fare cultura’ nel nostro Paese. Anche questa edizione ha il suo cuore nel Castello Sforzesco, che proprio per l’occasione esporrà uno dei suoi tesori più preziosi: il Codice Trivulziano, manoscritto di Leonardo da Vinci, visibile per i tre giorni di Bookcity Milano in Sala del Tesoro. Tuttavia quest’anno il programma si ramifica ancora di più in città, diffondendosi in maniera virale in tanti spazi pubblici e privati e allungandosi fino alla Rotonda di via Besana lungo una ideale
‘Via della Lettura’ che coinvolgerà nuovi spazi e nuove proposte. Un appuntamento che ‘si allarga’ in tutta la città. E che la ‘allarga’.”

Il Castello Sforzesco resterà il centro pulsante di BookCity con incontri, reading, e animazioni. Tra le novità una Via della lettura, che partendo proprio dal Castello si svilupperà come percorso dedicato alla lettura, lungo via Dante (Piccolo Teatro Paolo Grassi), piazza Cordusio, Loggia dei Mercanti, Piazza Duomo, Università degli Studi, Biblioteca Sormani, per arrivare fino alla Rotonda di via Besana.

Oltre ai 600 eventi previsti in diversi spazi della città, tra cui biblioteche e librerie, luoghi deputati alla lettura e al libro e spazi insoliti, Bookcity Milano 2013 prevede diversi progetti speciali, alcuni di questi attivi da tempo sul territorio, come l’articolato progetto Bookcity per le scuole, che coinvolge 940 classi di 200 scuole proponendo laboratori di editoria, ebook, booktrailer e attività di redazione. Ci saranno inoltre altri eventi importanti come gli incontri di lettura/terapia negli ospedali milanesi e i percorsi di lettura e scrittura nelle carceri milanesi.

I luoghi di Bookcity Milano, saranno distribuiti in modo capillare nella città; molti sono veri e propri poli tematici, destinati al dialogo su temi specifici.

Durante Bookcity, la città sarà animata da molte iniziative dedicate al libro e alla lettura; in una maratona di lettura nel metrò, i gruppi di lettura delle biblioteche comunali milanesi invaderanno il metrò in compagnia dei clown dell’Associazione Culturale La Fabbrica dei Clown; le vie parlanti, grazie a una straordinaria compagnia di attori, proporranno un percorso di riscoperta dei grandi poeti italiani Ariosto, Petrarca, Boccaccio, Leopardi, Carducci nelle vie che la città di Milano ha loro dedicato; i racconti di cronaca nera, delitti e grandi misteri verranno “strillati” dalle edicole della città; nelle Storie in taxi, uno scrittore a bordo di alcuni taxi, in particolare quelli del Radio Taxi 4000, per il tempo della corsa leggerà al cliente alcune pagine del suo ultimo romanzo.

Eccezionalmente in occasione di Bookcity Milano, dal 22 novembre al 1 dicembre 2013, nella Sala del Tesoro al Castello Sforzesco, sarà esposto l’originale del Codice Trivulziano di Leonardo da Vinci. Il prezioso manoscritto sarà visibile e, virtualmente, anche
consultabile grazie al prototipo della postazione interattiva per lo sfogliamento digitale del Codice: un progetto che il Comune di Milano ha realizzato in Biblioteca Trivulziana grazie al sostegno di Bank of America Merrill Lynch.

Sempre al Castello, Uomini libro leggeranno e interpreteranno in una lettura collettiva alcune lettere d’amore scambiate fra personaggi della letteratura, dell’arte, della cultura; la Torre del Carmine s’aprirà al pubblico, per ospitare quattro letture giornaliere in programma sabato e domenica.

Nell’animata ‘Via della lettura’ sarà presente una mostra fotografica con immagini di grandi scrittori nelle finestre delle facciate di alcuni dei più prestigiosi edifici; lo spazio Agorà Expo ospiterà un laboratorio di ricerca, confronto e innovazione su uno dei temi fondamentali per la nostra vita e il futuro del nostro pianeta: l’alimentazione. Expo 2015 sarà a BookCity con un assaggio dei temi e dei progetti legati alla prossima Esposizione Universale.

Da segnalare ancora: Seat connection game, una caccia al tesoro giocata sul web, tramite smartphone e in città; un Torneo di calcio fra scrittori, editori, librai, bibliotecari curato da wuz.it con una formula particolare per le modalità di ingresso: un libro sarà il prezzo del biglietto d’ingresso. Il titolo che si deciderà di donare, assieme a tutti quelli che verranno portati dagli altri spettatori, andrà a costituire un fondo librario a disposizione delle Scuole di Milano.

Radio2 e Radio3 saranno a BookCity con una postazione in diretta dall’Urban Center del Comune di Milano.

Gli appuntamenti di Bookcity Milano sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, salvo diversamente indicato.