Mercato, Nessuna categoria

24 ottobre 2013 | 17:56

Al via i corsi per disabili della Evolution driving school

 Con l’ obiettivo di recuperare l’autonomia e la mobilità dei disabili, prendono il via in questi giorni le attività della Evolution driving school, nata dall’incontro della Onlus Uno di noi con Renault Italia.

Struttura specializzata -si legge nel comunicato di Renault-  nell’insegnamento delle tecniche di guida per autoveicoli dotati di comandi ausiliari,la Evolution Driving School si avvarrà per la sua attività di n. 3 Renault Twingo Wave 1.2 con cambio automatico e di un mini bus Renault Master per il trasporto dei disabili.I veicoli, adattati con i comandi ausiliari della Guidosimplex, azienda italiana mondiale per la produzione di tecnologie al servizio dei portatori d’handicap, saranno a disposizione di tutti quei soggetti disabili che vorranno iniziare un nuovo percorso di riconquista di una effettiva autonomia.

 La Evolution DrivingSchool, che s’inquadra nell’ambito di una serie d’iniziative programmate dalla Onlus Uno di Noi, con il suo staff composto da istruttori di guida (disabili e normodotati) medici, psicologi, fisioterapisti, opererà su tutto il territorio nazionale con il supporto dell’Inail, delle Unità spinali ospedaliere, di alcuni tra i più qualificati istituti di riabilitazione motoria, dalla Motorizzazione Civile, dalla Fisaps, dall’Anglat e del Cip. L’attività, incentrata sulla formazione psico-fisica dei diversamente abili, sarà finalizzata all’effettuazione di corsi di guida itineranti su tutto il territorio nazionale tenuti all’interno di aree espressamente attrezzate

 Il corso dell’Evolution Driving School è propedeutico all’apprendimento o al perfezionamento delle tecniche di guida necessarie per condurre le auto dotate di comandi ausiliari.Durante lo svolgimento dei corsi Eds saranno illustrate e messe in pratica le manovre di accesso ed esodo dal posto di guida, simulati e poi posti in atto i comportamenti necessari a mantenere un effettivo controllo del veicolo in caso di situazioni d’emergenza.

Gianluca Tassi, Presidente della Onlus Uno di Noi (associazione no profit da sempre impegnata per favorire il concreto recupero della mobilità per i disabili) ha commentato: “La volontà di realizzare una scuola guida speciale in cui si insegnassero ai disabili le tecniche di accesso, di conduzione e  di uscita dalla vettura, è sempre stato l’obiettivo principale che la nostra Onlus si è prefissa di raggiungere. Oggi grazie all’importante aiuto di Renault Italia, della Guidosimplex, di vari Enti assistenziali, di strutture sanitario-riabilitative e dei tanti volontari che mi sostengono in questo impegnativo lavoro, il sogno si sta realizzando. Faccio quindi mia la convinzione di quei molti che vedono nell’Evolution Driving School un più che valido strumento in grado di favorire il recupero e una sempre più completa integrazione sociale dei disabili.”

“Quest’iniziativa – ha dichiarato Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione di Renault Italia – esprime bene quella che è la priorità di Renault: promuovere una mobilità sostenibile per tutti. Una mobilità, quindi, accessibile a tutti, agevole anche per le persone con ridotta mobilità o con altre disabilità. La mobilità è, infatti, uno strumento di scoperta, di integrazione, di utilità per accedere a servizi ed opportunità altrimenti non fruibili, e quindi di miglioramento della qualità della vita. Siamo felici quindi che i veicoli Renault possano aiutare a dare anche queste opportunità”.

Concepita per un utilizzo urbano con le sue dimensioni compatte, la Nuova Twingo, è stata scelta a supporto di quest’attività in virtù della sua praticità, modularità ed abitabilità. Polivalente, Nuova Twingo si caratterizza per una guida dinamica e precisa e per l’economicità dei consumi e delle emissioni di CO2. Le versioni utilizzate per lo svolgimento dei corsi di guida per disabili sono dotate di un motore 1.2 da 75 cv e cambio automatico. Le modifiche apportate dalla Guidosimplex hanno riguardato l’integrazione di un acceleratore elettronico a cerchiello sopra il volante e di una leva freno di servizio sotto il volante, utili a consentire alle persone che non hanno l’uso di uno o di entrambi i membri inferiori di potere guidare il veicolo.  Una delle tre Renault Twingo è, inoltre, stata dotata in aggiunta del pedale acceleratore a sinistra reversibile.

Equipaggiato di un motore 2.3 dCi da 125 cv, il minibus Renault Master Combi scelto per tali servizi è un veicolo dotato di elevati confort e livelli di sicurezza. Elemento particolarmente distintivo del modello, la sua modularità. Il veicolo che, nella sua configurazione di partenza, può accogliere fino a 9 persone, è stato modificato dalla Guidosimplex, in modo da poter ospitare, oltre al conducente e ai 2 posti anteriori, 4 carrozzelle. Una pedana di carico elettroidraulica posteriore è stata integrata, onde consentire l’ingresso delle carrozzelle nel veicolo.