Protagonisti del mese

26 ottobre 2013 | 10:18

Allora De Paola gongolò

Paolo De Paola

Paolo De Paola

Quando Claudio Lotito si precipitò nella redazione per spiegare perché non aveva comprato il centravanti turco Yilmaz, Paolo De Paola capì che il suo giornale era tornato al centro del calcio capitolino, punto di riferimento per due milioni di tifosi.

Quando alla mezzanotte di lunedì 2 settembre il presidente della Lazio, Claudio Lotito, si precipitò nella redazione di piazza Indipendenza per spiegare perché non aveva comprato il centravanti turco Yilmaz al mercato dei calciatori che un’ora prima aveva calato la saracinesca, Paolo De Paola capì che il suo giornale aveva messo a segno un altro punto importante. E quando, pochi giorni dopo, si concluse un importante accordo commerciale con la Roma ‘americana’, il direttore gongolò: ora – dopo parecchie incomprensioni e musi lunghi con il vertice delle due società romane – il Corriere dello Sport/Stadio era tornato al centro del calcio capitolino, punto di riferimento e megafono delle squadre che tengono sulla corda più di due milioni di tifosi, per la maggior parte residenti nel Lazio.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 443 – Ottobre 2013