29 ottobre 2013 | 15:53

Debutta Sotel, l’indice di gradimento dell’era interattiva

Club Santa Chiara, Aiart e Tecnophone International sono i protagonisti di una nuova iniziativa ‘democratica’, mirata a migliorare dal basso la qualità dell’offerta televisiva. Un nuovo servizio – Sotel.tv Servizio Opinioni Teleutenti – sarà presentato domani alle 11.30 al Circolo della Stampa, con gli interventi chiarificatori di Marco Palmisano (presidente del Clus Santa Chiara), Luca Borgomeo (presidente di Aiart), Armando Fumagalli (docente di semiotica della Cattolica di Milano), Sergio Barisone (direttore generale della Tecnophone). Sotel sarà il primo strumento interattivo per rilevare l’indice di gradimento dei teleutenti, che potranno esprimere il proprio giudizio sulla qualità dei programmi che vedono telefonando al numero 199.24.24.20 (il prezzo è quello di una chiamata urbana) o attraverso l’apposito form sul sito ufficiale www.sotel.tv.

Marco Palmisano

Marco Palmisano

Per promuoversi, Sotel ha prodotto uno spot già attualmente visibile sul sito e che sarà trasmesso da alcune delle emittenti generaliste che supporteranno così l’iniziativa. Proprio su questo punto una piccola polemica sta accompagnando il lancio del servizio. Hanno detto sì alla trasmissione gratuita dello spot, infatti, sia Rai, che La7 che Sky, mentre ha opposto un rifiuto Mediaset. “Da Cologno ci hanno spiegato – racconta il presidente del Club Santa Chiara, Marco Palmisano – che si sarebbero sentiti in imbarazzo a ‘favorire’ me, per decenni in seno al gruppo. A mio parere però  – continua Palmisano – è soltanto una questione di paura: sono il primo gruppo italiano per la raccolta pubblicitaria e temono il giudizio diretto del pubblico sulla qualità dei loro programmi”.  Palmisano si dichiara molto dispiaciuto perché il Biscione non supporta un’iniziativa che produrrà molto presto “uno strumento di tutela sostanziale per gli spettatori. Contiamo inoltre – conclude Palmisano – in pochi mesi di disporre dei profili di un numero di utenti televisivi superiore a quello dello stesso campione di Auditel”. (E.M.)