TLC

29 ottobre 2013 | 17:57

Tronchetti Provera risponde a De Benedetti: “Si confronti sui fatti, non sugli insulti”

(ITALPRESS) Se anche io raccontassi la storia delle persone attraverso i luoghi comuni e gli slogan potrei dire che l’ingegner De Benedetti e’ stato molto discusso per certi bilanci di Olivetti, per lo scandalo legato alla vendita di apparecchiature alle Poste italiane, che fu allontanato dalla Fiat, coinvolto nella bancarotta del Banco Ambrosiano, che fini’ dentro le vicende di Tangentopoli. Invece non lo faccio perche’ sarebbe sbagliato. Questo paese ha bisogno di altro”. Cosi’ Marco Tronchetti Provera, replicando a quanto dichiarato da Carlo De Benedetti che, a Mix24 su Radio24, questa mattina aveva detto: “Se i capitani coraggiosi sono Colaninno e Tronchetti allora preferisco le partecipazioni statali. Strategie industriale zero. Colaninno utilizzo’ la cassa dell’Olivetti per iniziare la distruzione della Telecom e poi fu proseguita con grande intensita’ e incapacita’ da Tronchetti”. Quindi, il presidente di Pirelli ha aggiunto: “Guardate dove ci ha portato la guerra per bande di questi anni. La storia delle persone e delle aziende, anche quella dell’ingegner De Benedetti, si deve raccontare guardando i fatti in modo oggettivo e rispettandoli. Ricordando e prendendo atto delle sentenze, comprese quelle dove l’ingegnere e’ stato assolto o prescritto. Questo e’ un paese dove in tanti, se avessero un filo in piu’ di memoria e di buon gusto, dovrebbero smettere di fare la morale agli altri. La storia della mia gestione di Telecom e’ sul sito Pirelli. Se l’ingegnere vuole contestare qualcosa sono a disposizione per eventuali rettifiche. Mi confronto sui fatti, anche pronto a farlo pubblicamente se l’ingegnere accetta, non sugli insulti”, ha concluso Tronchetti.

ITALPRESS 29 ottobre