30 ottobre 2013 | 10:05

Il direttore dell’Nsa: le rivelazioni di Le Monde e El Mundo sullo spionaggio telefonico sono false

(ASCA) Le rivelazioni del quotidiano francese ‘Le Monde’ e dello spagnolo ‘El Mundo’ sul presunto spionaggio telefonico ai danni dei cittadini europei sono ”completamente false”. Lo ha dichiarato il direttore della National Security Agency americana, il generale Keith Alexander. ”Per essere chiari, non si tratta di informazioni che noi raccoglievamo sui cittadini europei”, ha precisato il generale nel corso di un’audizione di fronte alla Commissione sull’intelligence della Camera dei Rappresentanti. ”Si tratta di informazioni raccolte dai nostri alleati della Nato e condivise con la Nsa su operazioni militari in corso, a cui la Nato partecipava”. Al generale Alexander e’ stato chiesto di chiarire il senso degli articoli apparsi in Francia e Spagna e basati sul materiale fornito dall’ex tecnico della Nsa Edward Snowden. Il direttore della Nsa ha replicato che i quotidiani europei ”hanno frainteso i documenti sottratti da Snowden, perche’ molto del materiale contestato era stato raccolto dai servizi segreti europei e poi condiviso con la Nsa”. Il generale Alexander ha poi confermato che le telefonate registrate ”in molti casi erano state fatte all’esterno dei Paesi europei che le registrarono”. Dianne Feinstein, presidente della Commissione sull’intelligence del Senato, pur chiedendo una revisione delle strategie della Nsa, ha detto che ”non erano gli Usa che raccoglievano dati in Francia e Germania: erano la Francia e la Germania che mettevano insieme i dati. E tutto cio’ non aveva nulla a che vedere con i loro cittadini, ma riguardava la raccolta di dati in zone di guerra dove opera la Nato, come l’Afghanistan”.

30 ottobre 2013