Twitter alza il prezzo dell’Ipo a 23-25 dollari e porta la sua valutazione a 17 miliardi

(TM NEWS) Possedere le azioni Twitter sta diventando più costoso. Il sito di microblogging ha alzato la forchetta di prezzo per l’Ipo a 23-25 dollari portando la valutazione del gruppo californiano fino a 17 miliardi di dollari. Il nuovo range si confronta con quello annunciato lo scorso 24 ottobre a 17-20 dollari.
Il numero di azioni che Twitter intende vendere resta pari a 70 milioni di pezzi, con la possibilità di mettere sul mercato ulteriori 10,5 milioni di titoli. E’ quanto emerge da documenti depositati alla Securities and Exchange Commission, la Consob americana. L’arrivo in borsa della società dei “cinguettii” è il più atteso dal debutto da 10 miliardi di dollari di Facebook nel maggio 2012. Twitter fisserà il prezzo di collocamento mercoledì. Il giorno successivo, il 7 novembre, avverrà il debutto sul New York Stock Exchange.

TM NEWS 4 novembre

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il Sistema Integrato delle Comunicazioni vale un punto di Pil (17,5 mld). Agcom: il 62% delle risorse in mano a 10 gruppi (tra cui Facebook e Google)

La riforma del Coni “vede la luce in fondo al tunnel”. Agli Stati generali dello sport confronto Malagò-Giorgetti

Facebook: 300 milioni di dollari per sostenere l’informazione locale