Polizia greca sgombera la sede della tv nazionale, occupata da giugno

(TMNews) La polizia greca ha fatto sgomberare la sede dell’ex radio-televisione pubblica Ert, occupata dallo scorso giugno dai giornalisti licenziati a seguito della decisione del governo di chiudere l’emittente. Gli agenti, in tenuta anti-sommossa, hanno fatto irruzione nei locali di Ert, situati nel nord di Atene, alle prime ore dell’alba, scortando poi fuori circa 200 persone. Al momento non sono stati riferiti incidenti.

Nikos Tsimbidas, rappresentante del sindacato dei lavoratori di Ert Pospert, ha detto alla France presse di essere in stato di arresto e l’agenzia di stampa greca Ana ha riferito di altri tre arresti eseguiti nei confronti di ex dipendenti dell’emittente, tra cui il leader di Pospert, il giornalista Panagiotis Kalfagiannis.

Gli ex dipendenti di ERT occupano l’edificio dall’11 giugno scorso, quando il governo annunciò, senza alcun preavviso, la chiusura dell’emittente, con il conseguente licenziamento di 2.600 lavoratori, a causa del suo eccessivo costo.

(TMNews, 7 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi