La serie tv Homeland è sotto accusa per antislamismo

(TMNews) Polemiche intorno alla serie tv “Homeland”. Il telefilm, seguitissimo in America e che aveva ricevuto anche i complimenti del presidente Obama, è stato accusato di essere anti-islamico da alcune associazioni e alcuni opinionisti. “Homeland” racconta della caccia della Cia a Brody, un ex marine sospettato di aver realizzato un attentato.

Homeland

Il personaggio di Brody nella serie tv Homeland

Il protagonista, interpretato da Damian Lewis, aveva placato le polemiche con l’analisi introspettiva del suo personaggio, combattuto tra la fedeltà al suo paese e l’attrazione verso le ragioni islamiche, ma le associazioni sono tornate all’attacco quando nella serie è entrata in scena Fara Sherazi. La donna è una analista finanziaria della Cia di origini iraniane.
Nell’ultimo episodio, infatti, è andata in onda una scena in cui il capo della Cia la riprende a causa del velo che indossa, accusandola di mancanza di rispetto verso gli altri dipendenti di Langley.

Ovviamente è scoppiato un dibattito sul diritto al velo da parte di un agente della Cia, e sono scoppiate le polemiche sul web: “Sembra di essere tornati ai tempi di Bush – scrive il sito salon.com -. Quando veniva trasmesso il serial “24” e tutti i personaggi negativi erano musulmani”. (TMNews, 7 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi