Televisione

07 novembre 2013 | 12:31

In Spagna 12 tv regionali a rischio chiusura per deficit di 3 miliardi

(ANSA) Dopo la chiusura della tv pubblica regionale valenziana, a rischio altre 12 catene televisive finanziate dalle autonomie regionali spagnole, che accumulano complessivamente debiti per oltre 3 miliardi. Fra queste, secondo i dati diffusi dalla Federazione di organismi di Radio e Televisione regionali (Forta), la tv catalana, con un deficit di 1 miliardo, nonché Telemadrid, con 250 milioni di debiti e un ricorso pendente al Tar per i licenziamenti previsti dal piano di ristrutturazione. Il governo della Generalitat di Valencia ha deciso la chiusura della Radio Televisione valenziana (RTVV), dopo 24 anni di attività, dopo che il Tar ha annullato i mille licenziamenti, su 1670 lavoratori in organico, previsti dal piano di ristrutturazione. Accusate di manipolazione informativa, censura e ingerenze politiche, le emittenti finanziate dai governi regionali hanno ricevuto solo quest’anno un’iniezione di 882 milioni di euro, per continuare la programmazione. Complessivamente non superano l’8,6% dello share, nove punti in meno dello scorso anno, secondo i dati della Forta. (ANS, 7 novembre 2013)