Accordo tra Rai e regione Val d’Aosta per la sperimentazione di tecnologie di ripresa e applicazioni multischermo

(ITALPRESS) Il Direttore Generale della Rai Luigi Gubitosi ed il Presidente della Regione Autonoma Valle d’Aosta Augusto Rollandin hanno siglato mercoledi’ 6 novembre un accordo per la sperimentazione tecnologica di sistemi di ripresa 3D e 4k e di applicazioni multischermo per cittadini e piccole medie imprese. Nell’ambito di questo Accordo, attraverso la Direzione Strategie Tecnologiche, potranno essere realizzate produzioni audiovisive con formati innovativi (3D, 4k e audio multicanale) sulle eccellenze artistiche ed ambientali della Valle d’Aosta da utilizzare per la promozione turistica del territorio. Inoltre si potranno sviluppare applicazioni multimediali di realta’ aumentata ed interattivita’ per fornire informazioni geografiche, storiche, culturali ed enogastronomiche. L’Accordo consentira’ di sperimentare nuove tecnologie di diffusione quali il DVB-T2 anche nella versione “lite” adatta alla ricezione in mobilita’. Potranno avviarsi anche sperimentazioni di servizi innovativi su piattaforma DAB+ ed essere definiti servizi interattivi multilingua a vantaggio delle minoranze etniche e linguistiche e delle tradizioni popolari valdostane. Con l’obiettivo della valorizzazione della piccola media impresa del territorio, potranno essere individuati servizi fruibili sulle varie piattaforme di comunicazione rivolti al cittadino, alle imprese ed alla Pubblica Amministrazione nell’ambito, tra l’altro, della Sanita’, dell’ Infomobilita’ e della Sicurezza.

ITALPRESS 8 novembre

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi