Petizione contro la vendita di via Solferino: l’appello del cdr del Corriere della Sera

Il Comitato di redazione del Corriere della Sera lancia un appello pubblico su Change.org contro la “svendita” del palazzo storico di Via Solferino 28, dopo che il 5 novembre il Consiglio di amministrazione di Rcs Mediagroup ha deciso di cedere l’edificio progettato da Luca Beltrami nel 1904 al fondo americano Blackstone per una cifra pari a 120 milioni: “un prezzo da saldo”, scrive il cdr.

Ecco il testo della petizione pubblicata su Change.org:

Fermiamo la svendita di Via Solferino. Chiediamo agli azionisti di Rcs Mediagroup (Fiat, Mediobanca, Banca IntesaSanPaolo, Pesenti, Pirelli, Della Valle, Famiglia Rotelli, Cairo, Unipol) e al Consiglio di amministrazione di bloccare la cessione della sede del Corriere della Sera al fondo americano Blackstone. Un’operazione condotta a prezzi stracciati: solo 120 milioni per l’intero palazzo, di cui 30-40 milioni per la parte storica progettata da Luca Beltrami.

Dal 1904 via Solferino è la casa del Corriere della Sera. Una casa aperta ai lettori, ai milanesi e a tutti gli italiani. È un pezzo prezioso dell’identità di Milano e dell’Italia. Un patrimonio da custodire con cura e da tramandare alle nuove generazioni. Non da consegnare alla finanza speculativa. Difendiamo insieme via Solferino 28.

Il Comitato di redazione del Corriere della Sera

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Tim, assemblea conferma Genish ad. Il manager: dobbiamo evolverci rapidamente

Mibact, firmato il decreto attuativo del tax credit per le librerie

Garante Privacy a Fb: meriti fiducia dagli utenti rafforzando protezione dati