New media

11 novembre 2013 | 14:54

Boom di acquisti via Internet in Cina: oltre 2 miliardi di euro spesi durante la ‘festa dei single’

(TMNews) Un successo strepitoso e multimiliardario in Cina alla ‘festa dei single’, celebrazione in cui tradizionalmente celibi e nubili del Dragone si scatenano in una euforia di acquisti che quest’anno è risultata particolarmente accentuata. A beneficiarne è stato soprattutto il commercio online, che ha registrato un boom di fatturato. Da sola Tmall, piattaforma di vendite online del gigante Alibaba, ha riportato un giro d’affari di 19,1 miliardi di yuan prima delle 13 locali, circa 2,34 miliardi di euro.

Si tratta del sestuplo delle vendite giornaliere medie realizzate lo scorso anno da Tmall più Taobao, l’altro principale portale di vendite di Alibaba.

Il tutto mentre continua a crescere il numero di consumatori cinesi che effettuano acquisti via internet: erano 242 milioni a fine 2012, un più 24,8 per cento dall’anno precedente. E complessivamente lo scorso anno hanno speso 1.260 miliardi di yuan, o 153 miliardi di euro, in crescita del 66,5 per cento secondo il Cina internet Network Centre.

Sulla festa dei single però vi sono forti scetticismi sull’effettiva convenienza a lasciarsi prendere dalla febbre delle compere. Perché secondo vari centri studi le società hanno la tendenza ad alzare i prezzi nella data fatidica dell’11/11 (quattro 1 consecutivi, numero che dovrebbe essere beneaugurante secondo la tradizione cinese), per poi strombazzare annunci di forti sconti. (TMNews, 11 novembre 2013)