Televisione

11 novembre 2013 | 17:20

Premio Morrione per i giornalisti: la terza edizione si apre al web

(ANSA) ”Un buon giornalista è un buon discesista”; ”Il pubblico ha sempre fame di buona informazione”; ”Fai ciò che devi, accada quel che può”. Sono alcune delle frasi di Roberto Morrione giornalista Rai, Direttore di Rai International e fondatore di Rainews24 e di Libera Informazione, che nella sua lunga carriera ha sostenuto con forza l’importanza dell’inchiesta per restituire un contesto alle notizie e far comprendere realmente i fatti. Porta il suo nome il premio tv giunto alla terza edizione, dedicato all’inchiesta giornalistica televisiva che quest’anno si apre al web. Un premio nato per sostenere i giovani che hanno la passione per il mestiere e la voglia di raccontare il Paese. Un premio dedicato alla memoria di un giornalista libero che ha sempre sostenuto con forza l’importanza dell’inchiesta per restituire un contesto alle notizie e fa comprendere i fatti. Oggi a viale Mazzini, è stato illustrato il bando alla presenza di colleghi, della figlia Gaia Morrione, dei promotori dell’iniziativa e del direttore generale Rai, Luigi Gubitosi. Il Dg ricordando Morrione come esempio di un giornalismo di qualità e rettitudine”, ha tenuto a rilevare: ”Un premio si assegna in genere per onorare la memoria di qualcuno, ma soprattutto diventa occasione per perpetrarne l’opera”. Nel corso del suo intervento, Gubitosi ha rimarcato più volte l’aspetto della ”credibilità e dell’autorevolezza del giornalista. La Rai deve sempre seguire questi dogmi. Ecco perchè per continuare questa tradizione, diventa importante che nelle scuole giornalismo si insista su etica, sulla verifica della notizia”. Il concorso, sezione del Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi, è rivolto a giovani giornalisti, free lance, studenti, volontari dell’informazione che non abbiano compiuto 31 anni e nasce con l’obiettivo di promuovere, sostenere e incentivare concretamente esperienze formative nel campo del giornalismo d’inchiesta. Il Regolamento è reperibile sul sito: premiorobertomorrione.it e la data entro la quale i progetti dovranno essere spediti alla segreteria del Premio è il 15 dicembre 2013. La giuria, presieduta da Marcella Sansoni e composta da professionisti dell’informazione e operatori dei media, selezionerà 3 progetti tra quelli pervenuti. I 3 soggetti d’inchiesta prescelti verranno resi noti entro il 30 gennaio 2014, durante una serata evento che si svolgerà a Roma. La premiazione si svolgerà a Riccione durante la XX edizione del Premio Ilaria Alpi (settembre 2014). Grande attenzione in questa terza edizione al mondo del web e alle realtà della Rete e dei social media e per tutto l’universo semantico e sociale che questo oggi rappresenta. Durante la fase di realizzazione gli autori dei progetti scelti si avvarranno delle forme di tutoraggio previste: per questa edizione sono stati indicati Francesca Barzini, giornalista e autrice di Presa Diretta (Rai3); Alessandro Gaeta, inviato del Tg1; Mario Sanna, giornalista d’inchiesta di Rai News24. Monica Maggioni, direttrice di RaiNews 24, ha sottolineato un aspetto professionale, fondamentale per realizzare servizi incisivi: ”Bisogna imparare a liberarsi da quello che si crede di sapere già. Prepararsi, approfondire, verificare, indagare, ogni aspetto. Anche per questo non si sfornano inchieste ogni due settimane”. Presenti anche: Beppe Giulietti, portavoce di Art. 21 – che è tra i promotori del Premio; Giuseppe Pace, direttore informazione Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna – tra i promotori; Vittorio Di Trapani, segretario dell’ UsigRai, sostenitore; Giulietti, ha ricordato che ”Ilaria Alpi e Roberto Morrione anche se molto diversi tra loro avevano lo stesso obiettivo: salvaguardare il bene comune”. (ANSA).