Web e industria audiovisiva insieme per lanciare i giovani registi

(ANSA) Industria audiovisiva, web e spettatori per la prima volta insieme per un concorso e una campagna dedicati alla creatività, ma anche alla professionalità e alla legalità. E’ il progetto de ”Il protagonista”, promosso da Anica, Motion Picture Association e Unione Italiana Editoria Audiovisiva, in collaborazione con la Federazione per la tutela dei Contenuti Audiovisivi e multimediali e Youtube, che partirà il 15 novembre con il contest dedicato ai giovani talenti italiani tra i 18 e 26 anni che sognano una carriera nel mondo del cinema, magari sull’onda di ”guru” della rete come i partenopei The jackal o della nuova formula delle web series. Fino al 31 marzo, attraverso il sito www.ilprotagonista.eu, si potranno uploadare video inediti di massimo 3 minuti, girati con qualunque mezzo, dalle videocamere ai telefonini, sul tema ”la creatività, attraverso il mezzo audiovisivo, come valore e come capacità di un soggetto di mettersi al centro di una storia e di cambiare, prendendo in mano la propria vita”. Dai 10 finalisti (i cui corti saranno promossi sul sito), una giuria di esperti presieduta dal regista Daniele Vicari e con, tra gli altri, Luca Argentero, Ivan Cotroneo, Federica Lucisano e Stefano Scauri (amministratore delegato dell’Italian International Film e vice presidente Digital Distribution Warner Bros Entertainment Italia) sceglierà i tre vincitori e il fortunato che si aggiudicherà un’esperienza formativa di tre settimane allo YouTube Space di Londra. ”Il protagonista – racconta il responsabile artistico Marco Spagnoli – vuole essere un punto di incontro, non contro la pirateria ma a favore di una nuova cultura”. ”Il mondo dell’audiovisivo – aggiunge Riccardo Tozzi, presidente dell’Anica – può essere presente sulla rete e farsi conoscere in modo più concreto, specifico e professionale. Dobbiamo però esserne capaci, generando una risposta che sia più organizzata e, potenzialmente, un po’ più professionale. Perché il futuro dell’audiovisivo è nel dialogo con la rete”. ”Il protagonista” sarà poi l’occasione per far arrivare al pubblico attraverso web e social network il grande lavoro che si nasconde dietro a un film, con video e interviste dai set e con la diretta streaming della giornata di fine concorso alla Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté con masterclass tenute da attori, resti, sceneggiatori e anche Youtubers. (ANSA, 12 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Olimpiadi 2026, Giorgetti: la candidatura dell’Italia è morta qui

Riffeser Monti (Fieg): editoria, serve una legge condivisa da tutti i partiti

Sole 24 Ore, nella relazione Consob le responsabilità dei vertici tra 2013 e 2016. Stampa Romana: lettura istruttiva